Grande successo per il Valle Varaita Trail, vittorie di Danilo Marro, Mara Calorio e Canavese-Verban nella staffetta

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile Valle Varaita Trail (foto organizzazione)
Podio maschile Valle Varaita Trail (foto organizzazione)

Va in archivio la quarta edizione del Trail della Valle Varaita, organizzato dalla Podistica Valle Varaita con il Comune di Brossasco.

Un'edizione che a sorpresa, ha ripetuto gli stessi numeri dell'edizione 2015: 275 iscritti!! In un periodo in cui c'è un proliferare di gare di questo tipo esagerato, questi non sono numeri da poco. Meteo che ha spaventato un po' gli organizzatori insettimana, ma che in fin dei conti si è rivelato essere perfetto: fresco quel tanto che basta per far dire agli atleti "condizioni ideali per correre.

Due le grandi novità di quest'anno, entrambe superate a pieni voti! La Family walk, innanzitutto, camminata che ha avuto un successo assolutamente insperato, e ha portato 200 persone sui sentieri tra Brossasco e Isasca. Una vera festa!

E poi la "2x16", staffetta di due atleti sul percorso del Trail. 35 le staffette iscritte, tutti entusiasti della nuova formula.

Dal punto di vista agonistico, è stata la giornata delle sorprese. All'ultimo minuto, i due favoriti per il Trail Danilo Lantermino e Martina Chialvo, alzavano bandiera bianca per acciacchi fisici.. Via libera, allora, doveva essere, rispettivamente a Claudio Garnier e Daniela Bonnet, e invece, la giornata che non ti aspetti. Garnier, forse ancora lontano dalla condizione ottimale, trova la giornata storta, Danilo Marro (Dragonero) trova la giornata di grazia e vola solitario a conquistare la quarta edizione del ValleVaraitaTrail nel tempo di 3h26'27". Scrivere il proprio nome dopo 3 anni di Dematteis, non è cosa da poco, complimenti sinceri! Al secondo posto, invece, arriva Bongioanni Fabrizio (PAM Mondovi, 3h28'49"), tra i primi dieci già

l'anno scorso, ma da queste parti anche far secondo vuol dire scrivere il proprio nome al posto di un Dematteis. Terzo un provato ma estremamente felice Claudio Garnier (Valetudo, 3h31'21"), un campione di umiltà, sempre.

Tra le donne, una gradita sorpresa, Mara Calorio (Atl. Cumiana Stilcar), prende quasi da subito le redini della gara, e non le molla più: vince in 4h11'22", davanti a Daniela Bonnet (Sport Club Angrogna) in 4h19'41", terza Chiri Cinzia (Atl. Valpellice) in 4h20'14".

Nella novità della staffetta 2x16, invece, grande battaglia! La prima frazione, quella di quasi sola salita, Simone Canavese prova a condurre per quasi 13km, poi nel finale il campione di casa Manuel Solavaggione (Pod. Valle Varaita) prende il largo e cambia per primo in una Borgata Danna gremita di gente, lanciando il proprio compagno Michele Giordanino. Secondo Leonardo Giletta (sempre Valle Varaita), terzo Simone Canavese. Nella seconda frazione Michele Giordanino le prova tutte per tenere il primo posto, ma si deve arrendere alla rimonta di Oscar Verban, compagno di squadra di Canavese, che vanno a vincere questa prima edizione della staffetta in 3h18'16", davanti a Solavaggione-Giordanino (3h22'51") e Giletta-Orsi (3h33'59").

Grande entusiasmo per questa formula, che è piaciuta molto e sicuramente verrà riproposta in futuro.

Nel complesso, dalle parole degli organizzatori è trapelata una frase, in particolare: "l'edizione perfetta". Perfetta per il meteo, per i tanti partecipanti, per i tantissimi volontari che si sono prodigati fin dai giorni precedenti, dall'assenza totale di qualsivoglia incidente, inconveniente. Davvero una bellissima giornata di sport, amicizia, sorrisi (quanti se ne sono visti sui sentieri, ma anche nella camminata per famiglie), alla festa in palestra con quantità industriali di "Ravioles" della Valle Varaita e Birra artigianale Kauss di Piasco. Insomma, una classica giornata in stile Podistica Valle Varaita!

Non resta che ripetersi...

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti