“Il grande Alpinismo” con La Gazzetta dello Sport. Da giovedì 3 maggio un’inedita collana di dvd racconta le grandi imprese in alta quota

Di GIANCARLO COSTA ,

Nanga_Parbat - Collana Il Grande Alpinismo.jpg
Nanga_Parbat - Collana Il Grande Alpinismo.jpg

La Gazzetta dello Sport presenta, in edicola da giovedì 3 maggio, “Il Grande Alpinismo”, una collana di dvd con i migliori film e documentari sulla montagna.

“L’alpinismo è, allo stesso tempo, uno sport di grande nobiltà e una scuola di vita. Una disciplina affascinante che si muove continuamente verso nuovi traguardi, supera difficoltà fino a ieri considerate invalicabili eppure contiene e coltiva sempre le proprie radici”, nota il direttore della Gazzetta, Andrea Monti. “C’è un filo rosso che lega le grandi imprese dell’alpinismo classico allo spettacolo dell’arrampicata sportiva alle conquiste del nuovo alpinismo himalayano. L’iniziativa della Gazzetta nasce proprio dal desiderio di andare incontro all’interesse dei lettori per la montagna nelle sue molte dimensioni. Una passione crescente dimostrata dal grande successo che sul giornale, su SportWeek e su Gazzetta.it hanno riscosso le cronache delle recenti spedizioni himalayane di Simone Moro”.

“Il grande Alpinismo” usa entrambi i codici visuali – quello rigoroso del documentario e quello epico del film - per raccontare le mitiche arrampicate degli alpinisti passati alla storia e mostrare lo spettacolo delle vette più suggestive e incontaminate.

Dal Nanga Parbat alle cime delle Ande Peruviane, dalle Alpi Bernesi ai Monti dell’Alaska, dall’Everest al Gasherbrum, passando per la Patagonia e per le vette più alte del mondo, la collana spazia tra luoghi lontanissimi raccontando storie di ogni tempo, dalle prime spedizioni ai giorni nostri, che hanno come denominatore comune l’avventura, il tentativo di superare i propri limiti e una totale immersione in una natura incontaminata.

La collana, formata da 14 film, si apre con “Nanga Parbat”, la storia del tentativo da parte dei fratelli Messner di guadagnarsi la vetta salendo dall’altissima parete Rupal. Il film testimonia tutte le difficoltà e i pericoli di una spedizione alpinistica su una delle cime più alte del mondo. Nella drammatica discesa, senza tenda, corda, sacco piuma, una slavina uccise il più giovane dei due Messner, Guenther, e Reinhold lo cercò per tre giorni prima di trascinarsi a valle.

L’iniziativa continua alternando film e documentari di grande successo a chicche per appassionati, con i titoli “La morte sospesa”, “North Face – una storia vera”, “Torre del vento – Prima assoluta di una cima impossibile”, “Beyond the summit”, “Asgard Project”, “Cold”, “Linea continua”, “Big Stone”, “King lines”, “Alone on the wall”, “Everest sea to summit” e molti altri.

Il film “Nanga Parbat” è in edicola da giovedì 3 maggio a 10,99 euro, oltre il prezzo del quotidiano.

Fonte Publiredazionale La Gazzetta dello Sport

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa