Grand Bucc Race: Irresistibili nella 31km Emanuela Brizio e Alberto Comazzi, nella 22km acuto di Manuel Cristini ed Elena Colonna

Di GIORGIO PESENTI ,

Grand Bucc Race 2016 foto Valetudo Racer
Grand Bucc Race 2016 foto Valetudo Racer

Grand Bucc race, domenica 19 giugno a Trasquera località la Sotta nel cuore delle Alpi, Val Divedro provincia Verbano Cusio Ossola a due passi della dogana Svizzera del Sempione. I suoi 222 abitanti definiscono questo borgo il paese delle capre e delle fisarmoniche infatti qui si producono degli ottimi formaggi e come nelle favole, nella serata di festa antecedente la Grand Bucc Race, un fisarmonicista a fatto ballare i presenti fino quasi all’alba ad esaurimento delle energie. Questa competizione ossolana, nel giorno del suo battesimo, ha fatto registrare un pregevole livello di atleti top runner e una buona partecipazione di corridori del cielo a livello amatoriale. Il cielo poi ha aiutato non poco i bravi e laboriosi organizzatori di Trasquera perché il buon celeste ha regalato una giornata indimenticabile con un’ottimo soleggiamento. In quota i panorami sulle Alpi sono stati di una straripante bellezza naturalistica poi il buon innevamento sulle punte delle vette ha ingigantito la fantasia degli atleti e del numeroso pubblico presente ad incitare i concorrenti.

Due le gare in programma, un’impegnativa 22 km con un dislivello complessivo di 2.400 metri e la Grand Bucc di 31 km per un dislivello complessivo di 2.800 metri. Al via delle ore 09.00 il gruppone dalle canotte multicolori si è scaraventato in discesa per toccare il centro abitato di Trasquera e dopo qualche km i migliori sul ponte del diavolo hanno fatto una selezione mettendo a fuoco le rispettive velleità di gara. Nella gara lunga la Valetudo Racer Brizio Emanuela e Comazzi Alberto team Ossola skyrunning hanno fatto valere le loro ottime doti di skyrunner senza nessuna ombra di dubbio. L’aquila della Valetudo Emanuela ha concluso la corsa del Bucc con il tempo di 3h05’50”, argento per l’ottima atleta bergamasca Rota Daniela 3h14’24” bronzo per Bona Daniela 3h51’31” team Ossola skyrunning. Nella Grand Bucc maschile dominio di Comazzi Alberto in 2h30’18” secondo gradino per Minoggio Cristian 2h34’02” team Mozzafiato sky e terzo Bernardini Mauro 2h34’23” Ossola skyrunning, quarto il bergamasco di Colere Belinghieri Clemente team Valetudo skyrunning Italia Racer 2h37’28” quinto Borgialli Riccardo team Bergteam Salomon 2h38’52” e sesto l’aquila Valetudo Trisconi Stefano 2h45’30” segue per Valetudo il 13° posto di Costantin Paolo.

Nella gara Bucc k22 successo meritato per l’aquila Valetudo Racer Cristini Manuel time 1h50’26”, secondo Stoppini Manuel 1h54’10” GS. Genzianella , Stoppini in salita ha ingaggiato con Cristini un bel duello podistico ma in discesa Manuel ha messo le ali ai piedi, terzo Ghezza Marco 1h59’43” società ASD. Caddese, quarto la giovane promessa delle aquile Valetudo Radaelli, Stefano nel finale ha perso il bronzo per un errore di interpretazione del tracciato, seguono i Valetudo: 36° Turchi Claudio e 47° Pesenti Giorgio. Nella k22 rosa podio tutto Ossolano con Colonna Elena tempo 2h25’56”, Cappelletti Annalisa 2h31’49”, Mancini Greta 2h41’19”. I complimenti agli organizzatori, impeccabili in tutte le fasi organizzative.

Le classifiche su:

http://www.wedosport.net/pub/cf/vedi_classifica.cfm?gara=42572

Di Giorgio Pesenti - Valetudo

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti