Gli svizzeri Remi Bonnet e Judit Wyder vincono il Vertical di Limone sul Garda

Di GIANCARLO COSTA ,

Remi Bonnet vincitore Vertical Limone Extreme (foto Torri) (3)
Remi Bonnet vincitore Vertical Limone Extreme (foto Torri) (3)

Remi Bonnet vince gara, sigla il nuovo record e svetta nel Vertical World Series. Sul podio con lui, nella finalissima di Limone sul Garda, anche lo sloveno Luka Kovacic e l’italiano Davide Magnini. Sigillo da record anche al femminile con l’altra svizzera Judit Wyder che, nell’ordine, è riuscita a tenere dietro la tedesca Michelle Majer e l’italiana Camilla Magliano. Pur senza prendere parte a quest’ultima gara, la transalpina Christelle Dewalle ha vinto il circuito 2018.

Per quanto riguarda il vertical World Circuit, alla luce dell’ultima tappa Remì Bonnet è riuscito a spuntarla di misura sul connazionale Pascal Egli e l’andorrano Ferran Teixido. Nel ranking in rosa alle spalle di un’inarrivabile Dewalle si sono piazzate l’altra transalpina Jessica Pardin e la svizzera Victoria Kroizer.

Frontali accese in pieno orario aperitivo sulle montagne di confine tra Lombardia e Trentino. Nel tardo pomeriggio di oggi i circa 200 atleti di gara vertical hanno alzato il sipario sul week end limonese dedicato alle corse a fil di cielo. Tanti i campioni ai nastri di partenza della finalissima 2018 di Vertical Kilometer World Series.

Ad attenderli 3700m di pura fatica, 1100m di corsa verso il cielo, prima di raggiungere Cima Mughéra e riscrivere un ranking che vale la stagione. I tempi da battere erano stati siglati da veri e propri fuoriclasse come l’altoatesino Philip Götsch 36’23” e la transalpina Christelle Dewalle 44’51”. Primati difficilmente battibili specialmente quando si corre sull’avversario con un occhio al cronometro e un al ranking di coppa. Ma oggi i due atleti svizzeri del Team Salomon avevano una marcia in più. Per Bonnet finish time di 36’02” che sarà il crono da battere nelle edizioni a venire. Gap di 54” per lo sloveno Kovacic che ha stoppato l’orologio in 36’56”. Terzo in 37’41” un ottimo Davide Magnini. Completano la top five di giornata Michele Boscacci (38’25”) e Alex Oberbacher (38’29”). Seguono nell’ordine Nadir Maguet, Camille Caparros, Alberto Vender e Andrea Rostan.

Al femminile altra performance da primato con Judith Wyder prima in 43’47”. Seconda in 45’23” Michelle Maier, mentre terza in 46’52” si è piazzata una Camilla Magliano in netta ripresa. Molto bene anche Alexandra Hauser, Jessica Pardin, Alba De Silvestro, Raffaella Tempesta, Marianna Jagercikova, Ilaria Veronese e Miroslawa Witowska.

Fonte press office sportdimontagna

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti