Gli etiopi Melak e Gemechu vincono la Cinque Mulini

Di GIANCARLO COSTA ,

L'etiope Melak vincitore della Cinque Mulini 2021 (foto Assefocale organizzatori)
L'etiope Melak vincitore della Cinque Mulini 2021 (foto Assefocale organizzatori)

Trionfa l’Etiopia con un doppio successo nell’edizione numero 89 della Cinque Mulini, la classica campestre internazionale di San Vittore Olona (Milano), seconda tappa del circuito World Athletics Cross Country Permit. Al maschile Nibret Melak, secondo nello scorso weekend al Campaccio, si impone al termine di un’appassionante volata sul keniano Leonard Bett, vincitore nella passata stagione, e sull’altro etiope Muktar Edris, due volte oro mondiale dei 5000 metri su pista. Nella prova di 10,2 chilometri il vicecampione tricolore Yohanes Chiappinelli (Carabinieri) chiude settimo e precede Marouan Razine (Esercito), ottavo, invece poco oltre metà gara si ferma Eyob Faniel (Fiamme Oro), primatista italiano della maratona e della mezza.

Anche nei 6,2 km delle donne è una sfida combattuta, ma alla fine si ripete Tsehay Gemechu che come una settimana fa riesce ad allungare nel tratto conclusivo e stacca la coriacea keniana Beatrice Chebet, quindi terza Sheila Chelangat (Kenya) in una giornata dal clima primaverile. Sul suggestivo percorso che attraversa il mulino Meraviglia, stavolta con partenza e arrivo nella zona del “vallo” anziché allo stadio, la migliore delle italiane è Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina): nono posto per la 24enne che era stata terza alla rassegna nazionale e come in quell’occasione arriva davanti alla ventenne piemontese Giovanna Selva (Sport Project Vco), decima.

Fonte Fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti