Giro Lago di Resia Special Edition: sabato 18 luglio si gareggia in Val Venosta

Di GIANCARLO COSTA ,

Giovanna Epis vincitrice del Giro del Lago di Resia (foto Newspower)
Giovanna Epis vincitrice del Giro del Lago di Resia (foto Newspower)

Si chiamerà “Giro Lago di Resia Special Edition” e si disputerà, rispettando il calendario, sabato 18 luglio.
Lo ha annunciato Gerald Burger, presidente del comitato organizzatore, dopo aver avuto l’ok della Provincia Autonoma di Bolzano, un giusto riconoscimento per il Rennerclub Vinschgau.

Sul sito ufficiale www.girolagodiresia.it era annunciata una decisione entro il giorno 8, e la conferma della manifestazione - 15,3 km di corsa tutt’attorno al più grande lago altoatesino, caratterizzato dal campanile che emerge dalle acque limpide che specchiano anche il Gruppo dell’Ortler - è arrivata puntuale.
Gerald Burger aveva chiesto alla Provincia di derogare ai divieti emessi per gli eventi sportivi riguardo al contenimento della diffusione del Coronavirus, presentando un progetto che rispettasse le norme e che potesse soddisfare i tantissimi runner, quasi 4.000 lo scorso anno, a digiuno dalle competizioni praticamente dalla passata stagione o quasi.
Così ecco la “Special Edition” pronta, il 18 luglio, ad entrare nel quinto lustro di storia. Innanzitutto partenza e arrivo saranno a Resia e non a Curon Venosta, presso la stazione a valle del comprensorio sciistico di Belpiano, più o meno nel punto che segnava il chilometro dieci della gara classica. Il tracciato sarà lo stesso di sempre, gran parte asfaltato con qualche tratto di sterrato, con senso di marcia orario e col classico passaggio davanti al campanile, e poi giù fino a San Valentino alla Muta e ritorno.
Il nuovo e temporaneo fulcro della manifestazione garantisce ai partecipanti una logistica ideale per rispettare al massimo le norme di contenimento della pandemia. Ampi piazzali e parcheggi, ristorante, servizi igienici e soprattutto gli sportelli della biglietteria dello skipass per ritirare il microchip monouso e il pettorale in tutta sicurezza.

Cambia la formula per la Special Edition: nell’iscriversi, dal 15 giugno al 15 luglio prossimi, i runners indicheranno l’orario ipotetico di presenza a Resia, la partenza sarà individuale e scelta dallo stesso partecipante, dalle ore 7 alle ore 19. Classifica immediatamente online, ma niente premiazione e niente pasta party o ristori per non creare assembramenti. Questa dovrebbe essere la prima manifestazione podistica del genere dopo il lockdown, e non solo in Alto Adige, evento tanto amato anche dai corridori locali che lo scorso anno sono stati circa 2.000.

I 15,3 km del percorso regalano emozioni davvero uniche, con un panorama da custodire poi nella memoria per tutto l’anno. L’occasione di questa Special Edition servirà anche a rinvigorire le presenze turistiche. La disputa nella giornata di sabato e senza orari obbligatori consentirà sicuramente ai nuclei familiari di approfittare di un weekend in relax, sfruttando le tante offerte che la Val Venosta e l’area del Lago di Resia riservano agli appassionati.
Sul percorso sia i runners tradizionali che i partecipanti ‘just for fun’, nordic walking e anche hand bike.
Per quest’anno purtroppo niente gare per i bambini.

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti