Giro dei Grassi: Cinzia Bertasa e Franco Zanotti fanno i leoni nel pantano Bresciano.

Di GIORGIO PESENTI ,

Miori Luca Valetudo Skyrunning Italia
Miori Luca Valetudo Skyrunning Italia

Di Giorgio Pesenti

Concesio 23 febbraio. Quattrocentotrenta corridori si sono lasciati riscaldare da un sole quasi primaverile sui 14 km del giro dei Grassi ai Piedi della Valtrompia. L’anno scorso i runners avevano trovato nella parte alta del percorso oltre 30 cm di neve fresca mentre quest’anno è stata la fanghiglia ad esercitare il potere di spaventare i corridori che hanno poca dimestichezza con i tracciati tecnici. I primi 8 km della gara erano quasi interamente in salita, eccetto i primi cinquecento metri di lancio, sono certamente da paragonare ad un tracciato da skyrace, mentre gli ultimi km di gara dei grassi ha caratteristiche tecniche da trail. La difficoltà tecnica del fango ha notevolmente rallentato i ritmi di gara ed alla fine ogni atleta all’arrivo ha salutato benevolmente, dato l’enorme fatica di portare le gambe in zona finisch, l’arco nero di fine gara dei negozi Sportland main sponsor di questa gara.

Peccato per le condizioni del terreno di gara che richiedevano massima prudenza e attenzione specialmente nelle zone in alte del tracciato, per la cronaca si è scarpinato per 747 metri in salita, non hanno reso possibile la visione dei panorami Prealpini resi carinissimi dal punto di vista naturalistico con il cospicuo innevamento di questa stagione invernale meteorologicamente anormale. Qui nella provincia della leonessa d’Italia a farla da leoni sono stati gli atleti Bergamaschi o tesserati per le società di Bergamo, nella gara maschile erano molti i top runner sulla linea di partenza ma sul filo di lana il primo ad arrivarci è stato il Taleggino del G.S. Orobie Zanotti Franco con il tempo di 1h08’, al secondo posto con un solo minuto di svantaggio si è classificato il portacolori della Valetudo skyrunning Italia Miori Luca, il Trentino nel rettilineo prima del traguardo ha visto in lontananza lo Zanotti ma i metri da recuperare erano molti e come si dice in gergo non gli è restato che tirare i remi in barca e pensare al suo meritato gradino d’argento. Buon terzo Boroni Davide del Club Sportivo San Rocchino, e con un’ottimo recupero nel finale, era sesto in salita, è arrivato quarto la new entry Valetudo Carrara Luca, Orobico della Valle Seriana. Ottime le gare per le altre aquile del Valetudo team, Persico Michele, Baroni Antonio e Giorgio Pesenti.

Nella corsa rosa si ripresenta nuovamente vincitrice la forte atleta Bergamasca, l’anima dell’ IZ Skyracing, Cinzia Bertasa, seconda una sua compagna di team Pe Graziana. Gran finale con un mega ristoro in zona d’arrivo innaffiato con un’ottima birra a volontà per tutti e con un costo d’iscrizione molto contenuto, gli organizzatori di Concesio hanno fatto un una manifestazione impeccabile. Bravi!

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti