Giorgio Calcaterra….E QUATTRO!! Ci racconta la SUA corsa

Di PAOLOKECORRE ,

GiorgioCaterina
GiorgioCaterina

Ho scritto qualche giorno fa a Giorgio: CI SONO MOLTI ATLETI, DIVERSI CAMPIONI, ALCUNI TALENTI…MA UN SOLO EXTRATERRESTRE! Giorgio Calcaterra ha fatto poker vincendo per la quarta volta consecutiva la 100km del Passatore ed eguagliando Vito Melito nel numero di vittorie. Nel finale come al solito ha strabiliato tutti per la facilità di corsa, la scioltezza, i sorrisi al tanto pubblico ed i gesti di affetto alla fidanzata Caterina che lo ha seguito in scooter supportandolo. Al termine (da non credere) taglia il traguardo con un balzo da siepista stringendo in mano la sua mascotte “MARA” (un peluche) e saltellando poi in mezzo agli addetti alla gara tanto da lasciare a bocca aperta persino Orlando Pizzolato.

Grazie! La mia gara e' stata contraddistinta da una partenza un po' audace, ma stavo bene e non volevo farmi staccare dal ragazzo russo che faceva l'andatura. Poi i miei soliti pasti pieni di carboidrati si sono fatti sentire... (500grammi, la sera e 300 a colazione)! Così ho dovuto fare diverse soste e le forze se ne sono andate. Mio malgrado mi sono ritrovato secondo, ma poco dopo ho raggiunto l'atleta in testa che evidentemente aveva esagerato con l'andatura. In salita ero primo ma andavo pianissimo... E così a 2km dal passo della Colla, Marco D'Innocenti che nel frattempo aveva raggiunto e staccato il russo mi e` arrivato a 70metri, a quel punto ho provato ad aumentare e così in 3h e 24' sono transitato primo alla Colla. In discesa ho corso cercando di non sprecare energie ma cercando di mantenere comunque il distacco dagli altri. Fino all'ottantesimo sono stato bene ma nonostante provassi a spingere l'andatura era molto bassa. Gli ultimi 20km e` andato tutto bene, ho corso con il sorriso sulle labbra riuscendo anche a salutare chi gentilmente mi applaudiva... Poi dopo 6h e 56' e 37" l'arrivo! ... non un gran tempo, ma una grande gioia per aver vinto per la quarta volta consecutiva il mitico Passatore!!! Ringrazio Caterina che per il quarto anno consecutivo mi ha assistito durante la gara, e nonostante abbia avuto dei problemi a causa di una brutta caduta dallo scooter, al 60esimo km ha continuato ad assistermi fino alla fine!

Marco D’Innocenti arriva sul traguardo molto provato dopo 19’ e Khudyakov a 22’ che dopo l’arrivo dichiara: “ci riproverò il prossimo anno” (magari se Giorgio non ci sarà aggiungo io). Che dire? Non ci sono molte parole per descrivere un campione in grado di correre così bene, così a lungo e così di frequente. Spaventa pensare che tra 20 giorni esatti Giorgio correrà un’altra 100km a Thorout in Belgio per il campionato del mondo. Recuperare una corsa come la Passatore non è uno scherzo, ma Giorgio non è certo nuovo a questi tour de force. La classifica femminile vede la russa Vishnevkaya in una cavalcata solitaria chiudere in 7h50’03, Paola Sanna evidentemente patisce una terribile crisi al 90mo km impiegando 1h08’ a percorrere gli ultimi 10 e chiudendo seconda ad oltre 53’ dalla vincitrice, terza Pacchiega Chiara dopo oltre 2h in 9h27’01.