Nella Gattico che corre successi di Rolando Piana e Sabrina Ambrosetti

Di GIORGIO PESENTI ,

Piana Rolando (foto archivio Valetudo team)
Piana Rolando (foto archivio Valetudo team)

Domenica 11 gennaio si è corsa la settima edizione della Gattico che corre nella Piemontese provincia di Novara, come sempre impeccabilmente organizzata dall’A.S.D. Circuito Running; parte del ricavato della manifestazione verrà devoluto in beneficenza. I percorsi di gara sono stati due, uno per i meno allenati di 8 chilometri mentre il clou di giornata era imperniato sulla lunga di 16 chilometri. Gattico ha accolto una gran quantità di runners con un clima semi invernale, per il ritrovo delle 07.30 la colonnina di mercurio era fissata vicino a zero gradi, poi con il passare delle ore il sole ha levato un po’ di umidità nell’aria e conseguentemente ha rialzato la temperatura a livello quasi primaverile. Gattico si trova su un cocuzzolo collinare e le sue stradicciole sono state come un trampolino di lancio per le prime fasi di gara.

Dopo un chilometro, con il gruppo assai sgranato, la sagoma dell’aquila della Valetudo skyrunning Italia Piana Rolando ha iniziato a fare il vuoto alle sue spalle. Scarpinato i primi sette chilometri una secca svolta a destra ci ha fatto precipitare nelle stradicciole bianche della campagna novarese, dopo qualche minuto di pianura il tracciato ha iniziato a presentare il suo conto in ascesa, nulla di impegnativo ma dopo una partenza sparata in discesa ogni minimo strapetto andava a segnare la fatica nei nostri quadricipiti. Su queste mini asperità Rolando Piana ha messo l’ipoteca su questa competizione di Gattico, gara già vinta nel 2014. Piana ha preceduto due podisti della società organizzatrice Salah Ouyat e Luciani Stefano, quarto Proserpio Paolo dell’atletica Palzola e quinto Gollini Giuseppe del team dove osano le aquile. Nella 16k rosa ha vinto Ambrosetti Sabrina, seconda Vasconi Eugenia, bronzo per Piana Michela, 4^ Bellan Valeria e quinta Di Vito Lorena.

Nella competizione breve prima Chiara Schiavon e oro maschile per Cavigioli Alex. Per la Valetudo erano in lizza per la loro prima gara con la canotta delle aquile bergamasche Corti Massimiliano che nonostante una contrattura al bicipide femorale è finito cinquantesimo, mentre Acquistapace Alfredo si è classificato 117°; quindi Costantin Paolo si è classificato 101° e Giorgio Pesenti ha chiuso in 156^ posizione.

Per altre info: www.circuitorunning.it

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti