Gabriele De Nard e Silvia Weissteiner campioni italiani di cross

Di MARCO CESTE ,

Gabriele De Nard
Gabriele De Nard

Si temeva la neve, che infatti è scesa in gran parte del nord Italia ma che ha risparmiato alcune zone. Fra queste, la bellissima Valsugana in provincia di Trento, dove questa mattina si sono disputati i campionati assoluti individuali di corsa campestre.

Un clima mite ha accolto gli oltre 700 partecipanti di tutte le categorie, che si sono sfidati su un tracciato insidioso in quanto piuttosto duro e nervoso per i continui cambi di direzione.

Nella categoria Allievi, che si sono sfidati sui 5 chilometri, vittoria per Yemaneberhan Crippa, il quindicenne di origine etiope portacolori del club organizzatore dell'evento, il GS Valsugana. Il giovane ha compleato il percorso in 16'19", davanti a Nadir Cavagna dell'Atletica Valle Brembana con 16'33" e Riccardo Donè dell'Atletica Jesolo Turismo con 16'37".

Fra gli Juniores, sul tracciato di 8 chilometri, il più veloce è stato Yassine Rachik del Cento Torri Pavia con il tempo di 25'36". Alle sue spalle Lorenzo Dini dell'Atletica Livorno e Daniele D'Onofrio dell'Atletica Gran Sasso. Fra le donne della stessa categoria, che hanno corso sui 6 chilometri, maglia tricolore per Virginia Abate del Camelot. Medaglia d'argento per Camilla Marchese dell'Audacia Record Atletica e bronzo per Sveva Fascetti della Studentesca CaRiRi.

Fra le Seniores, gara di 8 chilometri, ha trionfato Silvia Weissteiner, atleta della Forestale con il tempo di 27'47". Dietro di lei Valentina Belotti del Runner Team 99 con 28'10" e Veronica Inglese delll'Esercito con 28'36".

Nella gara assoluta maschile bellissima vittoria del favorito della vigilia, Gabriele Nard delle Fiamme Gialle. Il trentasettenne super esperto nella specialità è riuscito così a dedicare la vittoria al padre scomparso da pochi mesi e lo ha fatto imponendo tutta la sua superorità. Per quasi metà gara si è potuto assistere all'entusiasmante testa a testa fra De Nard e il carabiniere Stefano La Rosa, che con un colpo di scena ha dovuto abbandonare la gara per problemi muscolari. A quel punto la seconda piazza era del giovane marocchino del Cus Torino Marouna Razine, anche lui però costretto al ritiro a causa di un infortunio. Nessun avversario quindi per Gabriele De Nard, che così andava a vincere in 30'49" il suo secondo titolo italiano di cross, dopo quello del 2006. Con lui sul podio Stefano Scaini del Running Club Futura con 31'21" e Michele Fontana dell'Aeronautica con 31'27".

classifica campionato italiano di cross 2012

foto campionato italiano di cross 2012



Può interessarti