Francesco Puppi primo e Bernard Dematteis secondo nel ranking WMRA 2018

Di GIANCARLO COSTA ,

Francesco Puppi ai Campionati Italiani corsa in montagna di Tavagnasco (foto Pantacolor)
Francesco Puppi ai Campionati Italiani corsa in montagna di Tavagnasco (foto Pantacolor)

Due atleti italiani al comando nel nuovo ranking WMRA della corsa in montagna. Su iniziativa della WMRA (World Mountain Running Association) è stata introdotta quest’anno una classifica per determinare i migliori specialisti, in base ai risultati nelle principali gare del calendario internazionale.

Tra gli uomini, quando il 2018 ormai volge al termine, al primo posto c’è Francesco Puppi. Il 26enne comasco dell’Atletica Valle Brembana si è reso protagonista della stagione piazzandosi secondo in Coppa del Mondo, dopo aver conquistato la tappa italiana di Malonno. Alle sue spalle il capitano azzurro Bernard Dematteis, piemontese della Corrintime, quest’anno vincitore del terzo oro europeo in carriera, mentre il keniano Geoffrey Gikuni Ndungu occupa il terzo gradino. Ma complessivamente sono tre gli italiani nella top ten grazie all’ottava posizione di Alessandro Rambaldini (Atl. Valli Bergamasche Leffe), che si è aggiudicato per la seconda volta il titolo iridato delle lunghe distanze, invece il gemello Martin Dematteis (Corrintime) è dodicesimo.

Nella graduatoria femminile svetta la keniana Lucy Wambui Murigi, bicampionessa mondiale, davanti all’austriaca Andrea Mayr e all’irlandese Sarah McCormack. Migliore delle azzurre al dodicesimo posto Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina), che precede Silvia Rampazzo (Tornado), tredicesima, e Gloria Giudici (Freezone), quattordicesima.

Al vertice si trovano quindi atleti da diversi paesi e con diverse attitudini: sono maggiormente premiati quelli che si confrontano più volte durante la stagione, prendendo parte alle manifestazioni più importanti e creando un senso di appartenenza a questo sport. L’attribuzione dei punti è stata effettuata secondo la griglia varata dalla commissione tecnica al momento dell’annuncio del World Ranking, avvenuto nel mese di aprile, su proposta dell’italiano Giorgio Bianchi, consigliere WMRA, prendendo in considerazione - nell’arco degli ultimi dodici mesi - la classifica di Coppa del Mondo, 2 Mondiali (classico e lunghe distanze), 5 prove di Coppa del Mondo, 5 campionati continentali, 6 gare di Golden Trail Series, 10 campionati nazionali e altre 28 gare selezionate per qualità organizzative e agonistiche. Nella riunione pre-mondiale del consiglio WMRA è stato quindi annunciato il via di questa prima fase sperimentale, in accordo con la IAAF, e con l’intenzione di perfezionare il ranking nella prossima stagione. Al momento sono stati inseriti i risultati di ben 344 uomini e 328 donne. L’ultima gara da conteggiare sarà la K42 del 16-17 novembre a Villa La Angostura, in Patagonia (Argentina): annunciati al via entrambi i gemelli Dematteis, con Martin sulla 15 km e Bernard nella 42 km, sul percorso che nel 2019 accoglierà i Mondiali.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti