Fissata la data della terza edizione del K2 Valtellina Vertical Extreme, si corre il 28 giugno

Di GIANCARLO COSTA ,

Michele Boscacci vincitore del K2 Valtellina Vertical Extreme (foto Torri)
Michele Boscacci vincitore del K2 Valtellina Vertical Extreme (foto Torri)

La stagione dello skyrunning e della corsa in montagna è ormai agli sgoccioli, ma il Gruppo Podistico Talamona in collaborazione con gli Amici Sciatori sono già pronti per rilanciare la sfida riproponendo per domenica 28 giugno 2020 la terza edizione del doppio km verticale della provincia di Sondrio, il K2 Valtellina Vertical Extreme .

Riconfermato format & percorso con 2000 metri only up in soli 9 km di sviluppo, con partenza dalla chiesa parrocchiale nel cuore del paese orobico di Talamona a quota 272m e arrivo alla panoramica Cima Pisello 2272m.

Il tutto attraversando un primo tratto veloce su strade e mulattiere, raggiungendo il tempietto degli Alpini, dove da qui su sentieri si comincia a salire in verticale nel bosco, attraversando dapprima il piccolo Borgo di San Giorgio e raggiungendo l’alpeggio dell’Alpe Madrera a 1434 metri di quota, qui la stanchezza comincerà a farsi sentire e le pendenze cominceranno a diventare sempre più serie. Superato il mitico dosso Dei Malorsc si sbucherà sulla Conca di Pedroria, dove vi aspetteranno due ali di folla che vi aiuteranno ad affrontare l’ultima asperità del percorso, un ripido canalone a zig zag che vi farà guadagnare la cresta panoramica facendovi raggiungere in breve l’agognata finish line posta in vetta.

Qui, dopo avere ritrovato pulsazioni nella norma, si potrà godere di un panorama mozzafiato con una vista impagabile che spazia su tutta la bassa Valtellina, partendo dal Lago di Como, con la testata della Val Masino e il Monte Disgrazia a fare cornice e, sullo sfondo, la vetta dell’Adamello.

Grande successo e forte partecipazione nell'edizione 2019 dove si sono presentati ai nastri di partenza oltre 200 atleti da tutto il nord Italia e non solo, si son dati battaglia veri specialisti delle gare only up, forti scialpinisti, atleti della corsa in montagna ma anche runner locali che non han saputo resistere al richiamo di questa gara. Su tutti, vittoria per il fortissimo scialpinista Michele Boscacci CS Esercito Team La Sportiva che ha stabilito il nuovo record del percorso in 1h22’24”, seguito dal talento svizzero Micha Steiner Team Salomon e dall’azzurro dello skialp William Boffelli Team Crazy Idea. Al femminile secondo sigillo consecutivo per la camuna Corinna Ghirardi che si è migliorata abbassando il crono a 1h42’06”, seguita dalla stella del CS Esercito e figlia d’arte Giulia Murada e dalla forte atleta del Team VAM Martina Brambilla.

Il comitato organizzatore punta ad alzare ulteriormente l’asticella inserendo alcune novità che verranno svelate nei prossimi mesi.

Per gli amanti delle gare Extreme di sola salita verrà confermato il Double Vertical Challenge, ovvero il gemellaggio con la Grignone Vertical Extreme, al fine di legare due manifestazioni molto simili per format e tipologia. Team Pasturo e Gp Talamona metteranno in palio un premio di valore ai vincitori del circuito e un super gadget di finisher a tutti gli atleti che porteranno al termine sia la vertical lecchese a fine maggio che la scalata orobica a fine giugno.

Fonte press office sportdimontagna

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti