Firenze Marathon: 3a Emma Quaglia, 7º Renè Cuneaz nella maratona vinta dall'etiope Megersa e dalla keniana Cherono

Di GIANCARLO COSTA ,

La vincitrice keniana Priscah Cherono (foto organizzazione)
La vincitrice keniana Priscah Cherono (foto organizzazione)

Terzo posto per Emma Quaglia al traguardo della Firenze Marathon 2015. La ligure corre i 42,195 chilometri in 2h36:00, riportando i colori azzurri sul podio della maratona fiorentina dopo quattro anni. Vince la keniana Priscah Cherono in 2h31:34 davanti alla connazionale Lydia Jerotich (2h34:27). Quarta la ruandese dell’Atletica 2005 Claudette Mukasakindi, mentre chiude quinta, all’esordio in maratona, la veneta della Forestale Giovanna Epis, arrivata in 2h39:28.

Le parole di Emma Quaglia: “Ho cercato di correre rilassata, senza cronometro, godendomi il percorso e la città di Firenze. Sono soddisfatta del crono ma soprattutto di essere salita sul podio di una maratona italiana. Ero quarta ma ho visto la keniana Jane Moraa Onyangi davanti a me al 38°km. L’ho agganciata e superata al 41°km, lei era un po’ in crisi, ha provato a reagire ma sono riuscita a forzare un po’ e a staccarla. Il freddo mi ha condizionato all’inizio. Ora vediamo in primavera di fare un grande tempo”.

A chiudere primo in piazza Santa Croce in 2h09:54 è stato l’etiope Tujuba Beyu Megersa, classe 1987, all’esordio in maratona ma accreditato alla vigilia di un tempo sulla mezza distanza di 59:43. E’ la nona volta in trentadue edizioni che l’Etiopia entra nell’albo d’oro della Firenze Marathon. Al secondo posto il keniano John Kipkorir Komen, uno dei favoriti della vigilia, in 2h11:58 davanti al marocchino Lhoussaine Oukhrid (Atletica Palzola) che ha terminato in 2h12:04 dopo una buona progressione finale. Il primo degli europei arriva ai piedi del podio: è il norvegese Sondre Nordstad Moen in 2h12:54. Il migliore fra gli italiani è invece il valdostano del Cus Pro Patria Milano René Cuneaz: in 2h15:49 arriva settimo abbattendo il limite personale di oltre quattro minuti. Nella gara riservata alle handbikes – Trofeo Giuliano Vignozzi - vittoria per Mauro Cratassa in 1h11:39 davanti a Christian Giagnoni (1h15:47) eRoland Ruepp (1h15:49).

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti