Eyob Faniel trionfa alla mezza maratona di Siviglia in 1h00m44s

Di GIANCARLO COSTA ,

Eyob Faniel vincitore mezza maratona di Siviglia (foto organizzazione)
Eyob Faniel vincitore mezza maratona di Siviglia (foto organizzazione)

Ottimo esordio di stagione per Eyob Faniel. L'azzurro delle Fiamme Oro vince la mezza maratona di Siviglia, in Spagna, con il tempo di 1h00’44” e migliora il primato personale di nove secondi, diventando il terzo italiano di sempre a 24 secondi dal record nazionale. Soltanto in una gara del passato si era corso più forte di così: a Milano nel 2002 quando Rachid Berradi (1h00:20) e Marco Mazza (1h00:24) siglarono i primi due tempi azzurri alltime. Il 27enne vicentino di origine eritrea, allenato da Ruggero Pertile, era reduce da tre settimane di allenamento in altura a Kapsabet, in Kenya, e la gara spagnola era da considerarsi un test in vista della maratona che correrà il 23 febbraio, sempre sulle strade di Siviglia. Questi i suoi passaggi: 14:30 (5 km), 28:50 (10 km), 43:13 (15 km). Nella stessa prova, quarto posto per l’altro italiano Yassine El Fathaoui (Circolo Minerva) con il tempo di 1h05:18.

Faniel conferma quanto di buono aveva mostrato il 31 dicembre con la vittoria a sorpresa nella BOclassic di Bolzano. L’azzurro, senza avversari di primissimo piano nella nebbia di Siviglia, straccia il record della corsa: nella seconda metà, al passo di 2:52 al km, conduce la gara insieme all’etiope Kahsay Atsbeha Kasa (1h00:46) e lo precede nella volata finale, staccando l’altro etiope Agunafr Bekele (1h01:35). È la migliore mezza per Faniel che nella scorsa stagione era sceso a 1h00:53 con la vittoria di Padova, in un 2019 che lo ha visto quindicesimo ai Mondiali di Doha in maratona.

“Non sono del tutto soddisfatto perché mi aspettavo di fare il record italiano - le parole di Faniel - ma dopo il quinto chilometro ho iniziato a sentire una contrattura al bicipite destro e non ho potuto spingere come volevo. Nonostante questo ho controllato bene la gara, la condizione c’è e ho corso con sensazioni ottime: significa che stiamo andando nella giusta direzione per la maratona del 23 febbraio, nella quale cercherò lo standard per le Olimpiadi (2h11:30). Ora torniamo in Italia, controlliamo questa contrattura, e poi proseguiamo con un secondo periodo di altura, in Eritrea, ad Asmara, fino a due giorni prima della maratona di Siviglia”.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti