Esordio vincente di Stefano La Rosa alla Treviso Marathon, vittoria femminile per Laura Giordano

Di GIANCARLO COSTA ,

Stefano La Rosa impegnato nella Maratona di Treviso (foto tribunatreviso)
Stefano La Rosa impegnato nella Maratona di Treviso (foto tribunatreviso)

La Treviso Marathon ha tenuto a battesimo come maratoneta Stefano La Rosa dei Carabinieri, protagonista della pista e dei cross, che vuol provare a seguire la stessa strada del rivale Daniele Meucci e portare linfa nuova al panorama della maratona italiana. Buono il suo tempo d'esordio, 2h12:05, grazie al quale s'è aggiudicato la vittoria precedendo il marocchino Lahcen Mokraji 2° in 2h20'23”, l'eritreo Hamid Mahammendnur 3° in 2h21'04”, Massimiliano Strappato 4° in 2h28'31” e Vincenzo Puccio 5° in 2h29'10”.

Nella gara femminile vittoria di Laura Giordano dell'Atletica Silca Conegliano in 2h39'29” su Claudia Gelsomino seconda in 2h47'04”, con la finlandese Junnila Elina che completa il podio in 2h48'59”.

Le dichiarazioni di Stefano La Rosa: "Era un esordio, e in situazioni del genere non sai mai cosa può accadere, ma tutto è andato bene, a tal punto che mi dispiace anche per non essere passato un filo più forte nella prima metà gara. Aver corso da solo gli ultimi 12 chilometri non mi ha aiutato, certo, in ogni caso mi basta aver capito che in maratona posso provare a dire la mia. Mi sono allenato tra casa e il centro di San Rocco, vicino Siena, dove si allena un bel gruppo di atleti ugandesi. Con loro abbiamo stabilito un buon feeling, e questo mi ha portato a sostenere meglio i carichi di lavoro necessari per affrontare la maratona. Voglio confrontarmi con il Direttore tecnico Massimo Magnani, per capire quale possa essere il mio percorso. A breve sicuramente ci sarà una settimana di riposo, e poi, più avanti, un periodo di preparazione in quota negli Stati Uniti la gara di Palo Alto, dove proverò a correre i 10000 metri. Non è escluso che il lavoro per la maratona riesca a darmi un vantaggio nelle prove in pista".

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti