Enzo Mersi e Cecilia Mora vincono sulla Punta del Forno la Skyrace At Zalut – Crego di Premia (VB)

Di GIANCARLO COSTA ,

Marco-Tosi-corridore-e-organizzatore-della-Skyrace-At-Zalut.jpg
Marco-Tosi-corridore-e-organizzatore-della-Skyrace-At-Zalut.jpg

“Sempre più in alto…” questo mi veniva da pensare mentre salivamo gli ultimi ripidi pendii della Punta del Forno, quota 2699 metri in Valle Antigorio. E’ l’ottavo anno che vengo in questa bella vallata, la Valle Antigorio, nel nord del Piemonte, dove con la corsa At Zalut si ricorda lo scialpinista Guido Gerla. Otto anni fa la corsa era un Km Verticale, mentre oggi è diventato un doppio e oltre Km Verticale, 2200 metri di dislivello per 10,5 km di sviluppo, partendo dal Ponte di Maiesso (quota 535 m.), attraversando l’Orrido di Uriezzo, caratteristica singolare della gara, passando per il Rifugio Monte Zeus (Campo Base della manifestazione) e il Santuario di Don Lorenzo Dresco. Quindi per mulattiere e ripidi sentieri nel bosco si arriva ai Piani di Aleccio (quota 1450 m. arrivo del Km Verticale della prima edizione), si prosegue verso l’Alpe La Colla e l’Alpe Preloggia, quindi sentiero duro fino al Passo della Forcoletta (quota 23249 m.), seguito dal lungo traverso sotto la punta del Bronzo per finire con l’arrampicata quasi a 4 zampe verso la Punta del Forno. Tracciato, pulito e idricamente assistito (l’acqua e the dei ristori portata con gli zaini) dall’organizzatore Marco Tosi, che oltre ad essere una Guida Alpina, promuove la sua Valle Antigorio e Formazza attraverso il Rifugio Monte Zeus e manifestazioni come questa e come le gare di scialpinismo invernali, in cui si viaggia sulle montagne verdi o innevate sempre e solo con le proprie forze.

Seconda presenza e seconda vittoria in questa gara per Enzo Mersi dell’Atletica Monterosa, che seguito come un’ombra da Mattia Scrimaglia fino al Passo della Forcoletta, negli ultimi 20 minuti di gara riesce ad allungare e vincere in vetta alla Punta del Forno in 1h40’57”, seguito sul podio da Mattia Scrimaglia 2° in 1h42’14” e da Alex Romagnolo 3° in 1h45’38”. La top ten di giornata è completata da Giulio Ornati 4° in 1h47’37”, Fabio Cappelletti 5° in 1h50’27”, Davide Damelio 6° (e 1° Over45) in 1h52’42”, Davide Garlaschini 7° in 1h55’42”, Marco Tosi (2° Over45) e Mauro Pirazzi 8ex-equo in 1h58’48” e Giancaro Costa 10° (3° Over45) in 2h00’49”.

Cecilia Mora tra una trasferta internazionale e l’altra, corre anche queste skyrace di sola salita e qui vince per la quarta volta in 2h04’50”, seguita da Giovanna Cerutti seconda in 2h17’42”, Anna Maria Garelli terza in 2h20’50”, Silvia Marchionini quarta in 2h28’40” e Marisa Imazio quinta in 2h32’52”.

Con partenza dal Ponte di Maiesso e arrivo al Santuario di Don Lorenzo Dresco, si è corsa la Mum&Kids run, per gli Junior: qui le vittorie sono state di Michele Matli per i maschi e Carolina Tosi per le femminine.

Questa era la seconda prova dell’International Sky Tour, prosecuzione estiva delle gare di scialpinismo invernali nelle Valli Ossolane e Valsesia, prossimo appuntamento sabato 4 agosto in Val Formazza con la salita al Rifugio Myriam. Per maggiori informazioni e iscrizioni www.lineaverticale.net

A breve la classifica completa, in allegato le foto della Corsa At Zalut.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti