Edizione stellare della Sky del Canto: vincono le aquile Valetudo Pascal Egli e Katrine Villumsen

Di GIANCARLO COSTA ,

Carvico 2016 sky del canto salita Egli Roda ph Angela Bolis
Carvico 2016 sky del canto salita Egli Roda ph Angela Bolis

Cast internazionale, record frantumati, boom di partecipazione, la settima edizione della Sky del Canto firmata Asd Carvico Skyrunning è stata la più bella di sempre. Si aggiudicano la gara di Carvico lo svizzero Pascal Egli e la danese Katrine Villumsen, giovani campioni tesserati per la Valetudo Skyrunning Italia. Un’edizione indimenticabile che ha portato a Carvico e sul Monte Cantoun fiume di atleti: 607 iscritti alla corsa competitiva e circa 1500 alla non competitiva Giro del Monte Canto.La skyrace era valevole come campionato regionale master Fisky.

CRONACA

La Sky del Canto è stata dominata sin dalle prime battute dalla coppia formata dallo svizzero Pascal Egli (alla sua prima gara podistica nel mezzo della stagione di scialpinismo) e dal bergamasco di Sotto il Monte Benedetto Roda. Sull’ultima salita si è decisa la gara con l’accelerazione impressa da Egli che distanziava definitivamente il quotato runner di casa.
Egli cominciava così la propria cavalcata solitaria verso il traguardo posto presso il parco Serraglio di Carvico, ​concludendo  in prima posizione e facendo registrare il nuovo primato cronometrico della competizione (​sviluppo di 22 km ​con un dislivello positivo di 1280 metri) 1h37’56”. Vero lottatore, ci ha messo il cuore dal primo all’ultimo chilometro, Benedetto Roda si è classificato in seconda posizione fermando le lancette su 1h40’12”. Completa il podio il campione di orienteering Mikhail Mamleev (compagno di squadra del vincitore) in 1h42’49”. A lungo si è confrontato con il bresciano Filippo Bianchi, che si è dovuto accontentare del quarto posto.
Al suo debutto in Italia i fari erano puntati su di lei, che non ha deluso le aspettative. La campionessa danese di corsa in montagna Katrine Villumsen si è imposta nettamente sulle avversarie, mantenendo una marcia in più che le ha fatto tagliare il traguardo con il super tempo di 2h01’00”. Medaglia d’argento per Monia Aquistapace (2h14’34”) e bronzo a Debora Benedetti (2​h17’40”).
Bilancio più che positivo per il comitato organizzatore di Sky del Canto e Giro del Monte Canto - Alla memoria di Viola Centurelli. Lo conferma Alessandro Chiappa, presidente dell’Asd Carvico Skyrunning: “Siamo contentissimi, la settima edizione della Sky del Canto è stata una grande festa, tutto è filato liscio, i corridori sono soddisfatti, tantissimi i partecipanti, come mai prima d’ora. Questo è il clima che piace a noi e che ci infonde tanto entusiasmo per continuare su questa strada: grazie di cuore a tutti, appuntamento all’anno prossimo!”.

Classifica maschile
1) Pascal Egli (Valetudo Skyrunning Italia Racer) in 1h37’56”
2) Benedetto Roda (Asd Carvico Skyrunning) in 1h40’12”
3) Mikhail Mamleev (Valetudo Skyrunning Italia Racer) in 1h42’49”
4) Filippo Bianchi (Compressport Italia) in 1h43’35”
5) Mattia Gianola (As Premana Team Crazy) in 1h45’15”
6) Manuel Cristini (Valetudo Skyrunning Italia Racer) in 1h46’24”
Classifica femminile
1) Katrine Villumsen (Valetudo Skyrunning Italia Racer) in 2h01’00”
2) Monia Aquistapace (Sport Race Valtellina) in 2h14’34”
3) Debora Benedetti (Team Pasturo) in 2h17’40”
4) Rachael Nathan (Lincoln Wellingston Ac) in 2h19’58”
5) Daniela Rota in 2h20’58”
6) Martina Brambilla (Asd Carvico Skyrunning) in 2h20’58”

Fonte U.S. Carvico Skyrunnig

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti