E’ morto Franco Togni, ex-campione italiano di maratona, per un incidente in montagna

Di GIANCARLO COSTA ,

E' morto Franco Togni (foto Roberto Mandelli)
E' morto Franco Togni (foto Roberto Mandelli)

È tragicamente scomparso due giorno fa’ Franco Togni, per un incidente in montagna a Carona (Bergamo). Aveva 56 anni e si era laureato campione italiano assoluto di maratona nel 1996 a Carpi, con il record personale di 2h12:36. Poi il bergamasco di Sorisole aveva proseguito l’attività conquistando diversi titoli nazionali master, l’ultimo dei quali poco più di un mese fa a Ravenna, gareggiando nelle stagioni più recenti per la Runners Bergamo.

Franco Togni ha perso la vita dopo essere precipitato per oltre una trentina di metri in località Valsecca, mentre percorreva il sentiero che dal rifugio Fratelli Calvi, nel territorio di Carona, porta verso il Brunone, in alta Valle Brembana. Probabile causa della caduta una lastra di ghiaccio, Togni era solo mentre affrontava il tratto dove è precipitato, una zona impervia dove i sentieri non presentano neve ma sono ghiacciati in questo periodo dell’anno.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa