Dorando Pietri, il magazine Ulisse gli dedica uno speciale di quattro pagine

Di DAVE ,

 Dorando Pietri
Dorando Pietri

Il mito di Dorando Pietri viaggerà sui velivoli Alitalia nel numero di giugno della rivista di bordo, Ulisse, che dedica al centenario dell’impresa di Londra quattro pagine di reportage. Dall’Italia all’Europa e fino in Asia, Africa, Australia e America, la notizia delle celebrazioni che culmineranno il 24 luglio approderà e si diffonderà negli aeroporti più importanti del mondo.

La pubblicazione, conosciuta dai viaggiatori di ogni angolo della terra, affronta il tema del Centenario della Maratona di Londra con un’ampia retrospettiva sul suo protagonista e sulle iniziative inserite nel calendario delle Celebrazioni.

Dorando Pietri e i luoghi che sono al centro della ricorrenza, perché teatro della sua vita, fanno capolino dalle pagine del magazine, completamente rinnovato nella grafica, tra i reportage di viaggio e gli articoli di arte, cinema, musica, sport ed enogastronomia. Una vocazione cosmopolita che incontra idealmente il carattere e la storia personale del maratoneta carpigiano, atleta di fama mondiale all’inizio del secolo scorso, uno dei primi sportivi al mondo a viaggiare per gareggiare.

«Quando la direttrice della rivista, Laura Cerroni, mi ha detto di voler riservare a Dorando Pietri ben quattro pagine del numero di giugno, non potevo credere alle mie orecchie - spiega il coordinatore del Centenario, Ivano Barbolini – perché essere per un mese sulla rivista di Alitalia, contemporaneamente in italiano e in inglese, significa essere letti da decine di milioni di persone. Nonostante le difficoltà della nostra compagnia di bandiera, essa continua a coprire tutti gli scali più importanti del mondo.  In Italia ed Europa, la copertura è quasi totale.»

La comunicazione del Centenario compie così un ulteriore passo sul fronte della visibilità internazionale.

Dopo la visita al Santo Padre e le due trasferte in Gran Bretagna, dove si sta lavorando in parallelo ormai da mesi per il Centenario dell’Olimpiade del 2008, quello di Dorando Pietri si sta qualificando sempre più come un mito mondiale capace di focalizzare l’attenzione di un pubblico vastissimo, non soltanto di addetti ai lavori.

In allegato trovate le pagine dello speciale di Ulisse

Fonte: comunicato stampa.



Può interessarti