Domenica torna la mitica Aosta-Becca di Nona

Di GIANCARLO COSTA ,

La Becca di Nona il giorno della gara
La Becca di Nona il giorno della gara

Pochi giorni ormai al via di quella che è una gara mitica in Valle d'Aosta e non solo, l'Aosta-Becca di Nona. Ritorna dopo lo stop dal 2012, ritorna con la formula biennale, ritorna grazie alla passione di un gruppo di amici, l'Associazione Sportiva Becca di Nona 3142, il comune di Charvensod e a Laurent Chuc, che oltre ad essere vice-sindaco e assessore allo sport, è anima e cuore della rinascita di questa manifestazione, la corsa degli aostani.
La formula è semplice, si parte dal centro di Aosta, piazza Chanoux e si arriva in vetta alla montagna che si vede dalla piazza, la Becca di Nona. Un tragitto, un viaggio sulle pendici della montagna simbolo di Aosta, la Becca di Nona, con il traguardo posto in vetta, ai piedi della della statua della Madonna, a quota 3142 metri. Prima bisogna correre e camminare per 13 km per superare i 2562 metri di dislivello della salita, con il seguente sviluppo: partenza piazza Chanoux q. 580 m, passaggi a Pont Suaz (590m) Charvensod, Bondine (1043m) Ponteille (1706m) Comboé (2122m), Le Plan Vallée (2316m), Gran Sex (2609m), Bivacco Federigo (2907m) e arrivo alla Becca di Nona (3142m). Per chi non se la sente di arrivare in vetta, c'è il traguardo di Comboè, dopo 9,3 km e 1500 metri di salita. Per tutti ci sarà la possibilità di ritornare ad Aosta e quindi alla zona pranzo e premiazione dell'area sportiva di Charvensod Plan-Feinaz, grazie alla telecabina Pila-Aosta.

Abbiamo sentito Laurent Chuc, nel doppio ruolo di organizzatore e vice-sindaco di Charvensod:
“Abbiamo raggiunto quota 500 iscritti e abbiamo deciso di chiudere le iscrizioni. Siamo contenti di aver così tanta gente che partecipa a questo evento e questo è un segnale che la gente si aspetta una gran gara adesso tocca a noi mettere in moto la macchina organizzativa e garantire un perfetto svolgimento.”

500 corridori sono tanti e tra loro ci sono alcuni dei potenziali protagonisti aspiranti al podio. In campo maschile i favori del pronostico vanno ai valdostani Nadir Maguet e Massimo Farcoz e al bergamasco Fabio Bazzana, con la possibile sorpresa del suo conterraneo Riccardo Faverio. Ci sarà anche Jean Pellissier, che pur non avendo mai vinto la versione di sola salita della Becca di Nona, ma quella di salta/discesa, è stato il più veloce a salirci nel 2005 in 1h53', quando poi ritornò al traguardo di Aosta. Nella gara femminile sicure protagoniste saranno Gloriana Pellissier, Sonia Glarey, Christiane Nex, Alma Rrika, con la detentrice del record femminile Elisa Brocard che si cimenterà nell'Aosta-Comboè.

L'Aosta-Becca di Nona si correrà anche in combinata con l'Ivrea-Mombarone di settembre, due corse per un Challenge 4662m, ossia una classifica combinata sommando i tempi delle due gare.

Sperando che le previsioni confermino per domenica il meteo favorevole ecco il programma del weekend:

Sabato 16 luglio Charvensod – Loc. Plan-Félinaz – Area sportiva
Ore 15,00: apertura ufficio gare per consegna pettorali e ultime iscrizioni
Ore 17,30: Charvensod premia i suoi sportivi
Ore 18,30: briefing tecnico
Ore 19,00: chiusura ufficio gare e aperitivo per tutti presenti
Domenica 17 luglio Aosta – Piazza Chanoux
Ore 07,00/08,00: consegna pettorali
Ore 08,30: partenza in linea
Ore 10,20: arrivo previsto primi concorrenti in vetta alla Becca di Nona
Ore 12.30: arrivo previsto ultimi concorrenti in vetta alla Becca di Nona
Charvensod – Loc. Plan-Félinaz – Area sportiva
Ore 13,00: pranzo degli atleti/accompagnatori/volontari
Ore 16,00: cerimonia di premiazione

Materiale obbligatorio
Il materiale obbligatorio potrà essere controllato alla partenza, all’arrivo e in posizioni a sorpresa lungo il percorso.
Materiale obbligatorio:
giacca antivento;
Materiale raccomandato:
indumenti caldi indispensabili in caso di tempo previsto freddo;
pantaloni lunghi.
riserva d’acqua e riserva alimentare;
telo termico;
copricapo;
bastoncini (il corridore che intende utilizzarli deve tenerli con sè per tutta la durata della corsa).
cellulare.

A lunedì per la cronaca su runningpassion

Per ulteriori informazioni
web www.beccadinona.it
email info@beccadinona.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti