Domenica si corre l’Aosta-Becca di Nona

Di GIANCARLO COSTA ,

Arrivo Aosta Becca di Nona
Arrivo Aosta Becca di Nona

Saranno 1050 i corridori provenienti da 15 nazioni, che domenica 15 luglio daranno l’assalto ai sentieri che portano alla vetta della Becca di Nona partendo da Aosta. La gara Aosta-Becca di Nona, riorganizzata nel 2016 dopo lo stop del 2012, ritorna con la formula biennale, ritorna grazie al comune di Charvensod, alla passione di un gruppo di amici, l'Associazione Sportiva Becca di Nona 3142 e al supporto di 360 volontari distribuiti sul percorso.

Si parte dal centro di Aosta, piazza Chanoux alle ore 8,30, e si arriva in vetta alla montagna che si vede dalla piazza, la Becca di Nona. Bisogna correre e camminare per 13 km per superare i 2562 metri di dislivello della salita, con il seguente sviluppo: partenza piazza Chanoux q. 580 m, passaggi a Pont Suaz (590m) Charvensod, Bondine (1043m) Ponteille (1706m) Comboé (2122m), Le Plan Vallée (2316m), Gran Sex (2609m), Bivacco Federigo (2907m) e arrivo alla Becca di Nona (3142m). Come nel 2016, c'è il traguardo di Comboè, dopo 9 km e 1500 metri di salita.
Poi la novità di quest’anno, La Montée des Gourmands, passeggiata enogastronomica non competitiva di 9km e 1500m D+. I "Gourmands" potranno degustare alcuni tra i migliori prodotti del territorio accompagnati dalla musica dei gruppi folkloristici valdostani in un innovativo percorso a tappe.

Per tutti ci sarà la possibilità di ritornare ad Aosta grazie alla telecabina Pila-Aosta.

Ma il clima di festa che si respirerà sulle pendici della Becca di Nona, non deve far passare in secondo piano la parte agonistica. Saranno al via i vincitori dell’edizione 2016 della “Becca”, Massimo Farcoz e Chiara Giovando che si imposero rispettivamente in 1h54'26” e 2h27'42”. A rendere dura la loro riconferma ci saranno nella gara maschile lo scialpinista della Nazionale Nadir Maguet e lo svizzero Emanuel Vaudan, recente vincitore della Becca di Viou in Valpelline, mentre nella gara femminile tra Katarzyna Kuzminska, Christiane Nex, Barbara Cravello e Cecilia Pedroni dovrebbe uscire il podio di giornata.
Nell’Aosta-Comboè favori del pronostico per Henri Aymonod e Charlotte Bonin. Saranno inoltre in gara una quarantina di fondisti per un giorno con le scarpe da corsa, quelli della Nazionale Under20 e osservati e quelli dell’ASIVA, e a guidare questi giovani talenti ci sarà chi ha scritto pagine storiche per lo sci di fondo italiano a Olimpiadi e Mondiali: Pietro Piller Cottrer.

Inoltre sabato pomeriggio 14 luglio alle ore 16, al campo sportivo di Charvensod – Loc. Plan-Félinaz, ci sarà la conferenza “Trail Running e Sci di Fondo: un binomio perfetto”, consigli pratici e spunti scientifici per la programmazione dell’allenamento della strategia di gara.
A seguire, dalle ore 17, festa dello sport del comune di Charvensod che premia i suoi sportivi che si sono distinti nelle varie specialità.

Programma
SABATO 14 LUGLIO 2018
Charvensod – Loc. Plan-Félinaz – Area sportiva
Ore 14.00: apertura ufficio gare con consegna pettorali
Ore 16.00: conferenza “Technos Medica” sulla medicina legata all’attività sportiva
Ore 17.00: festa dello sport, Charvensod premia i suoi sportivi
Ore 18.00: briefing tecnico
Ore 19.00: chiusura ufficio gare
DOMENICA 15 LUGLIO 2018
Aosta – Piazza Chanoux
Ore 07.00-08.00: consegna ultimi pettorali
Ore 08.30: partenza delle prove
Charvensod – Loc. Comboé – Becca di Nona
Ore 09.30: passaggio/arrivo primi concorrenti a Comboé
Ore 10.20: arrivo primi concorrenti in vetta alla Becca di Nona
Ore 11.30: flower ceremony a Comboé
Ore 12.30: arrivo ultimi concorrenti in vetta alla Becca di Nona
Charvensod – Loc. Plan-Félinaz – Area sportiva
Ore 13.00-18.00: pranzo atleti/accompagnatori/volontari
Ore 16.00: cerimonia di premiazione
Ore 17.00: festa di chiusura – Après Becca by “Dolomiten Bier Band”

Materiale obbligatorio
Il materiale obbligatorio potrà essere controllato alla partenza, all’arrivo e in posizioni a sorpresa lungo il percorso.
Materiale obbligatorio:
• giacca antivento;
Materiale raccomandato:
• indumenti caldi indispensabili in caso di tempo previsto freddo;
• pantaloni lunghi.
• riserva d’acqua e riserva alimentare;
• telo termico;
• copricapo;
• bastoncini (il corridore che intende utilizzarli deve tenerli con sè per tutta la durata della corsa).
• cellulare

Per ulteriori informazioni
web www.beccadinona.it
email info@beccadinona.it

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti