Domenica si corre la Maratona di Torino

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Maratona di Torino 2017 (foto organizzazione)
Partenza Maratona di Torino 2017 (foto organizzazione)

Un ricco programma domenica 4 novembre per la 32esima Maratona di Torino, a cui si affiancano La30 Km, la Torino City Run is pink e la Maratona di Torino Junior. Nella prova più lunga farà l’esordio sui 42,195 chilometri Sara Brogiato, torinese dell’Aeronautica, che quest’anno ha realizzato il primato personale sulla mezza maratona ai Mondiali di Valencia con 1h13’53” dopo aver vinto il tricolore assoluto nella scorsa stagione e due settimane fa, nella rassegna nazionale dei 21,097 km, si è piazzata quarta in 1h16’18”. Legata alle sue origini, la 28enne allenata da Gianni Crepaldi ha deciso di debuttare nella gara della sua città: originaria di Rivoli, abita a pochi passi dal Parco della Pellerina, a Torino, dove corre gli allenamenti di fondo, mentre i lavori più specifici li svolge allo stadio Nebiolo.

La Maratona di Torino 2018 partirà come tradizione da piazza San Carlo alle ore 9.30, invece l’arrivo farà un passo indietro. Come negli altri anni i maratoneti taglieranno il traguardo in piazza Castello, ma una trentina di metri prima rispetto alle edizioni passate: infatti per l’occasione è stato rimisurato il percorso per certificare l’omologazione. Piazza Castello ospiterà anche la cerimonia della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Il “cuore” di Torino vedrà così convivere due delle sue anime più importanti, la storia e lo sport.
Percorso pianeggiante e lineare, mentre La30 Km quest’anno scatterà da piazza San Carlo (e non più da Nichelino come negli anni scorsi) e arriverà nei pressi della stazione ferroviaria Lingotto, percorrendo i primi 30 km della maratona.

La Torino City Run is pink, la stracittadina di 8 km, prenderà il via da piazza San Carlo dieci minuti più tardi, alle 9.40. Parte del ricavato dalle iscrizioni sarà devoluto alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul cancro Onlus nell’ambito di “Life is Pink”, la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore della lotta contro i tumori femminili. Questa speciale iniziativa è finalizzata all’acquisto di un ecografo 4k/3D di ultimissima generazione per promuovere, all’Istituto di Candiolo, una campagna di prevenzione gratuita.

La Maratona di Torino Junior è la novità 2018 della manifestazione organizzata da Team Marathon. È riservata ai più piccoli, da 0 ai 13 anni, che percorreranno un chilometro, l’ultimo della maratona. La partenza sarà data alle 10.30, da piazza Carlo Felice, e l’arrivo sarà in piazza Castello. Le 100 Principesse di Torino al via saranno... 123. L’iniziativa è una corsa simbolica all’interno della Maratona di Torino, una staffetta in cui le partecipanti, la maggior parte delle quali non ha mai corso una gara prima, si passeranno il testimone per i 42,195 chilometri. Saranno otto frazioni, sette delle quali misureranno 5 chilometri e l’ultima sarà di 7,195 km. A fianco di Team Marathon anche in questo 2018 c’è UniCredit, con il Village in piazza San Carlo che sarà, come sempre, il quartier generale della gara.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti