Domenica 8 marzo torna il Madesimo Winter Trail, per correre in Valchiavenna sulle vie di Carducci

Di GIANCARLO COSTA ,

Madesimo Winter Trail
Madesimo Winter Trail

Sabato 7 marzo il binomio donne ed endurance al centro dell’incontro con la blogger Cristina
Turini di Run & The City e Ivana Di Martino, autrice del libro ‘Correre è la risposta’
Sarà una Giornata internazionale della donna all’insegna dello sport e della corsa quella che
domenica 8 marzo la Valchiavenna si appresta a celebrare con la seconda edizione della sua
caratteristica gara sulla neve, il Madesimo Winter Trail, ideata dal Consorzio Turistico di
Madesimo e organizzata dalla SSD Andromeda Sport.
Gli appassionati di trail running potranno tornare ad ammirare la bellezza della località in provincia di Sondrio, tra le eccellenze turistiche dell’arco alpino, correndo proprio sulle strade care a Giosuè
Carducci nei suoi 15 anni di frequentazione, che nel 1901 gli valsero la cittadinanza onoraria.

A introdurre la manifestazione sabato 7 marzo un aperitivo tutto al femminile, dalle ore 18 presso La Genuina in via Antonio De Giacomi 7, dedicato al binomio donne ed endurance. Cristina Turini,
mamma runner e fondatrice del seguitissimo blog Run and the City , introdurrà il libro Correre è la
risposta (edizioni Sperling & Kupfer) alla presenza dell’autrice Ivana Di Martino , mamma
ultramaratoneta, coach e conduttrice radiofonica della trasmissione Personal Best di Radio 24 .
Attraverso la storia di Ivana si parlerà del fondamentale valore che la corsa sta assumendo nella vita
di numerose donne: un’importante leva motivazionale nell’affrontare piccole e grandi difficoltà
quotidiane.

IL TRACCIATO DEL MADESIMO WINTER TRAIL

L’appuntamento, nato per offrire una formula alternativa per vivere la montagna, toccherà lungo il
tracciato di 9 km, con un dislivello positivo di circa 300 m, il centro del Comune lombardo per poi
risalire senza difficoltà la dorsale degli Andossi . Il percorso, con partenza e arrivo dalla zona
dell’Arlecchino, regalerà ai partecipanti gli incantevoli panorami della vallata, che hanno ispirato alcuni dei capolavori del poeta, e scorci mozzafiato, come le cime dei pizzi Tambò, Ferrè, Piani e Quadro.
Nel tratto conclusivo il trail porterà nel fondovalle fino ai piedi del pizzo Spadolazzo, correndo nella conca boschiva che ospita il paese e godendo di un’ampia visuale sulle piste da sci, compreso
l' altopiano di Motta . “ Il luogo è bellissimo, l'aria stupenda ” le parole con cui lo stesso Carducci
descriveva la sua Madesimo.

Alle ore 10 partiranno in un’unica batteria sia gli atleti competitivi sia gli open, tra cui anche amanti del trekking che potranno camminare lungo l’itinerario. L’evento arricchisce il già fitto calendario di eventi e attività della Valle Spluga , meta ideale per la pratica degli sport invernali, come sci, con ben 40 km di piste, snowboard, snowkite, ciaspole, motoslitte e fat bike.

Le iscrizioni al Madesimo Winter Trail sono aperte su madesimowintertrail.it
www.madesimowintertrail.it - FB @madesimowintertrail - Instagram @madesimowintertrail

Fonte U.S. Madesimo Winter Trail

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti