Domenica 29 luglio si corre il Crabun Mountain Race a Pont Saint Martin

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Crabun Mountain Race
Apertura Crabun Mountain Race

Ritorna Domenica 29 luglio la dura gara di corsa in montagna di sola salita Crabun Mountain Race, 13km di sviluppo e 2335 metri di dislivello positivo. La macchina organizzatrice è avviata da tempo grazie alla collaborazione tra le amministrazioni comunali di Perloz e Pont-Saint-Martin,l’APD Pont-Saint-Martin, la Pro Loco di Perloz, la sezione AVIS locale, la sezione ANPI Mont Rose e numerosi volontari.

Ad aprile durante una serata molto affollata, è stato presentato il nuovo Circuito Tre Cime 3C di cui fa parte la gara del Crabun, insieme con la Biella-Monte Camino e L’Ivrea-Mombarone. “Abbiamo ideato questo Circuito insieme con il GSA Pollone e gli Amici del Mombarone, organizzatori delle altre due manifestazioni, per raggruppare tre gare di territori confinanti, che si concludono tutte sulla vetta di tre montagne dalla cui sommità si possono vedere le altre due. Il montepremi per i vincitori è ricco grazie al sostegno delle funivie Oropa, ma tutti coloro che completeranno le tre gare riceveranno prodotti locali. In questo modo vogliamo valorizzare anche l’economia dei territori che gravitano intorno alle tre Cime.” Spiega Xavier Laurenzio, assessore comunale di Pont-Saint-Martin e promotore del Circuito 3C.

La Crabun Mountain Race partirà alle 8 del mattino di domenica 29 luglio dalla piazza IV Novembre, ritrovo dalle ore 7. Sarà possibile iscriversi sul posto, con un aggravio di 5 euro sul costo effettivo di preiscrizione, ma per assicurare a tutti i partecipanti il ricco pacco gara, gli organizzatori invitano ad effettuare la preiscrizione sul sito www.irunning.it.o presso il negozio Vallée Sport a Pont-Saint-Martin. La gara è valida per il Campionato Canavesano di Vertical .
Il record maschile appartiene ancora a Dennis Brunod che l’ha siglato nel 2013 con 1h47’18”, quello femminile è di Katarzina Kuzminska che l’anno scorso ha migliorato il suo record con 2h05’54”.
La gara è aperta a tutti i tesserati FIDAL, UISP,RUNCARD, EPS, in regola con il certificato medico.

La CRABUN MOUNTAIN RACE, giunta alla 14^ edizione è diventata un punto fermo del circuito skyrace, negli anni ha visto la partecipazione di atleti di calibro nazionale, oltre ai già citati detentori dei record, quali Franco Colle’, Sonia Glarey, Barbara Cravello, Nadir Maguet Giuliano Cavallo, Enzo Mersi, quest’ultimo vincitore di ben 5 edizioni. Tutti concordi nel definirla “una gara prestigiosa che meriterebbe maggior attenzione” e “un percorso duro,con un traguardo che riserva uno spettacolo unico”.

Erminio Nicco, presidente dell’APD PONT-SAINT-MARTIN, è grato ai collaboratori: ”Da soli non avremmo mai potuto organizzare una gara così. Basti pensare che sabato 21 i due sindaci con una decina di volontari sono saliti fin quasi al bivacco per una giornata di corvée per ripristinare il sentiero che una delle tante valanghe primaverili aveva completamente distrutto.”
Alla gara competitiva farà ala una CAMMINATA SUI SENTIERI DELLA LIBERTA’ con partenza alle 9 da piazza IV Novembre e arrivo in località Pra, circa 7 km. I partecipanti saranno accompagnati da volontari dell’ANPI che lungo il tragitto illustreranno episodi, personaggi, momenti della Lotta di Liberazione . Coloro che non sono in grado di effettuare tutto, o parte, il percorso a piedi , potranno usufruire di una navetta a disposizione dei partecipanti e che riporterà a valle anche gli atleti della competitiva dopo le premiazioni. Durante il pranzo a cura della PRO LOCO saranno estratti a sorte numerosi premi offerti da commercianti locali.

Per informazioni erminio.nicco@libero.it o comune di perloz 0125807974

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti