Domenica 27 novembre in 9000 alla Firenze Marathon

Di GIANCARLO COSTA ,

Firenze Marathon (foto fb organizzazione)
Firenze Marathon (foto fb organizzazione)

Numeri da record per la 33a edizione della Firenze Marathon, visto che sono attesi oltre 9000 iscritti di cui un quarto stranieri.
La novità di quest’anno della corsa nel capoluogo toscano è la partenza alle 8.30 da Piazza Duomo, che accoglierà anche l’arrivo per confermare la peculiarità di un tracciato ricco di fascino, in gran parte ricavato all’interno del centro storico. Saranno poco meno di 2500 i volontari, un centinaio i pace-maker che scandiranno i ritmi-gara contrassegnati dai palloncini colorati. A precedere l’evento, due giorni di attività collaterali al Marathon Expo che aprirà oggi.

La presentazione nella sede del Comitato Regionale FIDAL Toscana, è stata fatta all’interno dello stadio di atletica che da alcuni mesi ha preso il nome di Asics Firenze Marathon Stadium. Presenti tra gli altri, oltre al “padrone di casa” Alessio Piscini, presidente FIDAL Toscana, e al presidente di Firenze Marathon Giancarlo Romiti, anche l’assessore alla sanità e allo sport della Regione Toscana Stefania Saccardi, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il consigliere nazionale FIDAL Gerardo Vaiani Lisi, l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, Maria Federica Giuliani, presidente della Commissione cultura e sport del Comune di Firenze, il direttore tecnico di Firenze Marathon Fulvio Massini.

IL CAST - In campo femminile da tenere d’occhio l’azzurra Fatna Maraoui (Esercito), che proverà l’assalto al podio e ha un personale di 2h30:50 realizzato l’anno scorso a Valencia. La favorita sembra essere la keniana Winny Jepkorir (PB 2h27:57), ma attenzione all’etiope Bizunesh Urgesa e alle atlete dell’Europa orientale: la bielorussa Nastassia Ivanova (nota come Staravoitava da nubile) e l’esperta ucraina Nataliya Lehonkova, che ha 12 maratone all’attivo. Al via anche Sara Galimberti (Bracco Atletica), che domenica ha vinto la mezza maratona di Verona in 1h13:48, per un test di 25-30 chilometri. Tra i top runners al maschile ci sono l’etiope Tujuba Beyu Megersa, vincitore dello scorso anno in 2h09:54, e l’ucraino Oleksandr Sitkovskiy, che si aggiudicò a sorpresa l’edizione 2013 e mantiene la promessa di tornare a correre la Firenze Marathon. Poi i keniani Richard Sigei Kiprotich (2h08:28 di personal best) e Charles Cheruiyot, insieme agli esordienti Kevin Kipruto Kochei e Vestus Chemjor. Sulle strade fiorentine anche due eritrei: Kiflom Weldemichael e Petro Mamu, campione mondiale di corsa in montagna nel 2014. Previsto un tempo di passaggio alla mezza maratona intorno a un’ora e 4 minuti. Il record della gara maschile è del keniano James Kutto con 2h08:40 nell’edizione 2006, tra le donne della slovena Helena Javornik (2h28:15 nel 2002), mentre lo scorso anno vinse la keniana Priscah Jepleting Cherono in 2h31:34.
Sempre domenica, oltre 1500 ragazzi e adulti parteciperanno alla Ginky Family Run, la corsa-passeggiata di un chilometro e mezzo che parte (alle 9.00) e arriva in piazza della Repubblica. Torna, per l’ottava edizione, anche la “MarathonAbile”, gara per disabili in carrozzina con le handbike, sullo stesso percorso della maratona con partenza alle 8.27.

TV - Domenica 27 novembre sintesi dalle ore 14.00 alle 15.15 su RaiSport 1.

Fonte Organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti