Domenica 18 luglio al via Aosta - Becca di Nona e Aosta – Comboè

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza dell'Aosta Becca di Nona (foto organizzazione)
Partenza dell'Aosta Becca di Nona (foto organizzazione)

Domenica 18 luglio si corre l’undicesima edizione della mitica vertical running “Aosta-Becca di Nona” e la “Aosta-Comboé” (la versione ridotta di 9 km con 1500 metri di dislivello) tra i comuni di Charvensod e Aosta.

Tutto pronto per la gara più attesa del capoluogo valdostano che prevede un tracciato di gara tra città e natura fino a raggiungere la vetta della Becca a 3142 metri. La gara principale della giornata prevede un percorso in salita di 13 km, con 2500 m di dislivello positivo con un tempo di realizzazione massimo di 4 ore. Cinquecendo gli iscritti alle due gare, provenienti per lo più dalla Valle d’Aosta e dalle regioni limitrofe, mentre pochi gli stranieri. Tra gli atleti “Big” confermati: Gloriana Pellissier e Dennis Brunod. La partenza è fissata alle ore 8.30 nella piazza principale di Aosta (Piazza Émile Chanoux) direzione Charvensod (740 m) per proseguire per Bondine (1040 m) dove gli atleti troveranno il primo degli otto punti di ristoro previsti: Champex (1260 m), Ponteille (1690m), Comboé (2110 m), Gran Sex (2600 m), Bivacco Federigo (2900 m) e all’arrivo, vetta della Becca di Nona a 3142 metri. In occasione dell’edizione 2021, è stato inserito un nuovo tratto nel percorso consueto di gara e che prende il nome di “Sentiero della Cascata” che costeggia, appunto, la cascata di Ponteille.

La gara, con un forte radicamento territoriale e con un notevole coinvolgimento di Tsarvensolèn e di numerosi volontari presenti lungo il percorso di gara, circa 250, non si ferma all’aspetto agonistico. Con le dovute prescrizioni, legate alla gestione della pandemia, si mantengono anche le dimensioni legate alla socialità e alla promozione territoriale ed enogastronomica grazie all’iniziativa denominata “Becca Alpage”. Il pubblico, a Comboé, potrà infatti degustare prodotti del territorio a km0, in una magnifica cornice naturale.

Il secondo punto di ristoro dove sarà servito il pranzo per volontari, pubblico ed atleti sarà allestito all’Eremo di San Grato; aperto dalle 10:00 alle 20:00, è raggiungibile in 10 minuti a piedi dall’arrivo dell’ovovia di Pila. L’eremo affonda le sue radici nella tradizione che ci racconta che San Grato vescovo di Aosta, nella seconda metà del V secolo, amava ritirarsi in quest’angolo di montagna per meditare e pregare in solitudine.
Sempre all’Eremo di San Grato alle ore 15 è prevista la premiazione.

La manifestazione Aosta – Becca di Nona gode del patrocinio di Comune di Charvensod, Comune di Aosta e Regione Valle D’Aosta. Sponsor Tecnico La Sportiva.

Fonte Top1 Communication

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti