Domenica 11 novembre a Sgonico si corre il Carsolina Cross

Di GIANCARLO COSTA ,

I gemelli Dini al Cross Carsolina 2017 (foto organizzatori)
I gemelli Dini al Cross Carsolina 2017 (foto organizzatori)

E' partito il conto alla rovescia per la 44a edizione del Carsolina Cross, organizzata dalla Trieste Atletica a Sgonico (Trieste), che questa domenica vedrà alcuni tra i migliori specialisti della “corsa sui prati” sfidarsi all'interno dell' AeroCampo di Prosecco. Sui prati triestini, giungeranno atleti da tutta la penisola per giocarsi le proprie carte in vista della rassegna continentale di Tilburg (Olanda) del 9 dicembre.
Infatti, anche quest'anno la Carsolina Cross varrà come 1° Prova di selezione per gli Europei mentre il secondo appuntamento valevole per la selezione nazionale si terrà Domenica 24 novembre, quando andrà in scena il Cross Valmusone ad Osimo (Ancona).

Spulciando tra la lista degli iscritti, si possono già intravedere i possibili protagonisti di Domenica.
Tra i Senior (9km, ore 12.40), Marouan Razine, appena rientrato da un periodo di preparazione sugli altopiani marocchini, proverà a bissare il successo del 2016. Cercheranno di mettere i bastoni tra le ruote al rappresentante dell'Esercito tra gli altri, Ahmed El Mazoury (Atletica Casone Noceto), fresco di titolo italiano della Mezza Martona conquistato sulle strade di Foligno ed il sempre pericoloso Michele Fontana (Aeronautica Militare). Rimanendo in casa Aeronautica, attesa per gli Under 23 Simone Colombini e Alessandro Giacobazzi. Vorranno essere protagonisti sui prati di casa anche i rappresentanti della società organizzatrice Nekagenet Crippa e Jacopo De Marchi.

Nella gara dedicate alle Senior Feminili (7km, ore 13.20), si schiereranno sulla linea di partenza con ambizioni di vittoria: la migliore azzurra alle ultime due rassegne continentali Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), la maratoneta Giovanna Epis (Carabinieri) ed Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana), esplosa letteralmente in questa stagione e capace di raggiungere la finale ai Campionati Europei sui 3000 siepi. Desta curiosità la presenza tra le “grandi” dell'enfant prodige del mezzofondo italiano Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre), ragazza classe 2000, che proverà a scombinare le carte delle atlete più esperte di lei.

Per quanto riguarda le prove riservate agli Allievi/Juniores, al femminile (4km, ore 11.30) il campo di pretendenti al successo sembra molto aperto con un quartetto, composto da Michela Cesarò (Cus Torino), Elisa Palmero (Atletica Pinerolo), Alessia Scaini (Atletica Saluzzo) ed Angela Mattevi (Atletica Valle di Cembra), che potrebbe avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza e da cui potrebbe uscire il nome della vincitrice.
Nella prova al maschile (6km, ore 11.50), il favorito dovrebbe essere Pietro Arese (Quercia Trentingrana), autore di una stagione superlativa ricca di titoli nazionali. Il campione italiano in carica della specialità dovrà guardarsi principalmente le spalle da Abdelhakim Elliasmine (Bergamo 1959 Oriocenter) e dal pugliese Pasquale Selvarolo (Barile Flower Terlizzi).

Il cross corto di 2km (ore 14) chiuderà il programma di giornata e vedrà alcuni tra i migliori specialisti del mezzofondo veloce tricolore sfidarsi per giocarsi un posto nel quartetto che in terra olandese rappresenterà l'Italia nella staffetta mista. Al maschile spiccano i nomi di: Soufiane El Kabbouri (Cus Torino), Lorenzo Pilati (Atletica Valli di Non e Sole), Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia), Mattia Moretti (Carabinieri).
Sui 2000m in rosa si dovrebbe prospettare un duello tra Giulia Aprile (Esercito) ed Elena Bellò (Fiamme Azzurre) con la maceratese Eleonora Vandi (Atletica Avis Macerata) che potrebbe svolgere il ruolo di terzo incomodo.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti