Dennis Brunod e Scilla Tonetti vincono il Grivola Trail 35km, Gloriana Pellissier e Simone Truc il 25km

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile Grivola Trail 35km (foto Duclair)
Podio maschile Grivola Trail 35km (foto Duclair)

Poco meno di 200 concorrenti hanno partecipato alla seconda edizione del Grivola Trail, ultima prova del Tour Trail Valle d’Aosta. A brindare sul traguardo di Aymavilles sono stati Scilla Tonetti e Dennis Brunod (primi nella 35 chilometri) e Gloriana Pellissier e Simone Truc nella 25 chilometri.
Emozionante la 35 chilometri femminile che si è decisa solo sul finale. Tatiana Locatelli ha comandato con margine gran parte della gara: è partita molto forte, ha staccato le avversarie, poi ha accusato tanta stanchezza. Ai meno sette dal traguardo ne ha approfittato Scilla Tonetti che ha corso con tattica inversa, partendo piano e chiudendo in progressione. Tonetti ha vinto in 5 ore 03’34”, davanti appunto a Tatiana Locatelli (5 ore 09’23”) e ad Annalisa Faravelli, terza in 5 ore 12’38”).

Dennis Brunod senza rivali nella gara maschile. Il campione di Champdepraz è sempre stato in testa, percorrendo a ritmo sostenuto la prima lunga salita verso Pointe de la Pierre. Il valdostano, protagonista già nelle prime tappe del Tour Trail, ha vinto con il tempo record di 3 ore 57’37”. Alle sue spalle Marco Béthaz, ancora brillante dopo il podio al TotDret, in 4 ore 06’45”; terzo Alessandro Pittatore (4 ore 18’ 46”).

Nella 25 chilometri altra vittoria per Gloriana Pellissier che ha sfruttato i tanti cambi di ritmo per fare il vuoto. L’alpina si è imposta in 2 ore 47’31”, lasciando sul secondo gradino del podio la giovane Anna Alessandra Trasino (3 ore 25’52”) e Chantal Savioz e Graziella Aloisi, pari merito in 3 ore 29’42”.
La gara maschile è stata dominata dai fondisti. Didier Abram è rimasto quasi sempre al comando, prima di accusare un po’ di stanchezza e di lasciare strada libera a Simone Truc che lo ha prima recuperato e poi superato. Sul traguardo è stato Truc a vincere in 2 ore 23’47”, davanti a Didier Abram in 2 ore 26’28”. Terzo posto per Federico Mattia De Guio in 2 ore 28’49”.
Una quarantina di persone hanno invece partecipato alla camminata non competitiva di cinque chilometri che ha permesso di scoprire – insieme alle guide – le bellezze e i luoghi caratteristici di Aymavilles.

LE DICHIARAZIONI
Scilla Tonetti: «Al Tor des Géants ho avuto problemi intestinali ed è andata male. Oggi invece posso essere felice, per me sono ideali queste temperature: il caldo mi ammazza. Locatelli è partita a bomba, poi l’ho recuperata sul finale: era stanca».
Dennis Brunod: «La passione è sempre la stessa, le montagne sono però sempre più alte… In questa gara è stata fondamentale la testa. Serviva tenere duro fino in fondo, senza attimi di distrazione, la crisi è dietro l’angolo e gli altri rischiano di arrivarti alle spalle. La prima salita? Bella e regolare».
Gloriana Pellissier: «Non so dire se è stato più bello questo oppure il giro dello scorso anno, comunque è stato più veloce. Il percorso mi si addiceva perché aveva tanti cambi di ritmo, corsa e camminata da alternare di continuo».
Simone Truc: «Sono partito regolare cercando di fare la mia gara. In discesa ho ripreso Didier che nel frattempo aveva accusato un po’ di stanchezza. Sono contento, oggi è andata bene a me. Complimenti agli organizzatori che si impegnano sempre e ci regalano divertimento».

TOUR TRAIL VALLE D’AOSTA
Il Tour Trail Valle d’Aosta femminile è stato vinto da Eleonora Serafin (42a assoluta) che ha totalizzato 574,79 punti e chiuso davanti a Tatiana Locatelli (403,41) e a Sonia Glarey (362,79). Quarto posto per Cristina Galassi (305,85) e quinto per Shirley Nootenboom (280,97).
Il circuito maschile è stato vinto da Nadir Vuillermoz (quarto al Grivola Trail) con 1798,88 punti, a precedere Marco Bia (1362,64) ed Erik Bochicchio (1191,52). Quarto e quinto posto per Simone Grondona (1012,10) e Federico Mattia De Guio (964,12).
Sono venti i finisher del Tour Trail Valle d’Aosta, ovvero gli atleti che hanno tagliato il traguardo di tutti e otto gli appuntamenti del calendario. Sono Eleonora Serafin, Nadir Vuillermoz, Marco Bia, Simone Grondona, Federico Mattia De Guio, Andrea Bugiardini, Nadir Junod, Manuel Barmaz, Andrea Caratto, Massimo Bracco, Michele Maria Herin, Michele Nania, Attilio Luboz, Jacques Buillet, Aurelio Burgos, Andrea Mulas, Daniel Ricciardi, Angelo Martignon, Giorgio Caddeo ed Elio Michele Sucquet.
Tempo di bilanci per il Tour Trail che in otto tappe ha coinvolte quasi 1200 trailers. Sono 944 gli uomini che hanno partecipato ad almeno una prova, 249 le donne protagoniste. Un totale di 1193 atleti transitati sui sentieri della Valle d’Aosta.

IL MONT MARY CHIUDERÀ IL DÉFI
Ancora da concludere il Défi, circuito abbinato al Tour Trail e dedicato alle gare vertical. L’ultima gara stagionale si svolgerà il 13 ottobre a Saint-Christophe. Appuntamento con il Mont Mary e con le premiazioni finali del Défi.

Fonte acmediapress

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti