Daniele Meucci terzo nella Scalata al Castello di Arezzo

Di GIANCARLO COSTA ,

Daniele Meucci terzo nella Scalata al Castello di Arezzo (foto organizzazione)
Daniele Meucci terzo nella Scalata al Castello di Arezzo (foto organizzazione)

Un azzurro sul podio nella 47esima Scalata al Castello, classica gara su strada ad Arezzo. Terzo posto di Daniele Meucci che taglia il traguardo in 28’19” e pareggia il record personale sui 10 chilometri, con una bella prova di efficienza. Era il rientro agonistico per il 33enne dell’Esercito, a un mese dalla maratona di Amburgo dove è riuscito a confermare lo standard per i Mondiali di Doha con il tempo di 2h12’00”. Il campione europeo del 2014 viene preceduto soltanto da due africani: il keniano Ishmael Chelanga Kalale (Atl. Casone Noceto), che prende l’iniziativa dopo il primo dei dodici giri nel centro cittadino e concede il bis in 28:03 per il secondo successo consecutivo, e il burundese Olivier Irabaruta (Us Quercia Trentingrana, 28:11).

Nell’ultima tornata l’ingegnere pisano allenato da Daniele Caimmi trova lo spunto per superare in volata l’altro keniano Sammy Kipngetich (Atl. Saluzzo, 28:21) e Lorenzo Dini (Fiamme Gialle, 28:25). Dopo il titolo italiano dei 10.000 su pista, conquistato nello scorso weekend a Monselice, il 24enne livornese esulta per il personal best e fa un bel regalo di compleanno al suo tecnico, l’olimpionico Stefano Baldini. Un piazzamento da top ten anche per Marco Salami (Esercito), sesto in 28:42, e Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto), decimo con 29:13.

La pioggia concede una tregua prima del via delle gare internazionali, nella manifestazione anticipata quest’anno al sabato in notturna. Su un percorso che da questa edizione è omologato sulle distanze ufficiali, come annunciato dagli organizzatori dell’Unione Polisportiva Policiano Arezzo Atletica, nei 5 km al femminile l’etiope Helen Tola scatta subito al comando e poi conserva la prima posizione in 15:35 firmando l’ottavo crono mondiale dell’anno davanti all’ugandese Juliet Chekwel (Gs Lammari), seconda in rimonta con 15:40, mentre chiude terza la burundese Cavaline Nahimana (Freezone, 15:52). Tra le italiane, quinta Valeria Roffino (Fiamme Azzurre, 16:15) e sesta Christine Santi (Esercito, 16:32).
Fonte fidal

  • Snowboarder, corridore di montagna, autore per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it e bici.news. In passato collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999, collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000. Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD e MONTAGNARD FREE PRESS dal 2002 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT nel 2006. Collaboratore della rivista ALP dal 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti