Nel Cross di Volpiano (TO) le volpi sono Elena Romagnolo e Simone Gariboldi

Di GIANCARLO COSTA ,

La partenza del cross di volpiano 2013 (foto fidal.it)
La partenza del cross di volpiano 2013 (foto fidal.it)

Partita oggi al Parco Smat di Volpiano la stagione nazionale del cross: un caldo sole autunnale ha accolto i protagonisti del IX Cross della Volpe, prima prova di indicativa per la formazione della squadra italiana dei Campionati Europei di Belgrado del prossimo 8 dicembre. Maglia azzurra dunque nel mirino per i tanti partecipanti alla campestre piemontese in attesa della seconda prova, il Cross della Valsugana in agenda domenica 24 novembre.

In campo femminile ad avere la meglio è la biellese dell’Esercito Elena Romagnolo, già inserita nella lista degli atleti che il Settore Tecnico Nazionale ha preselezionato per la rassegna continentale di Belgrado (8 dicembre). Per la Romagnolo, che ha portato a termine i 7km con una buona facilità di corsa,  il successo è netto. “Sono molto contenta di come le gambe hanno risposto oggi, ho avuto buone sensazioni. La preparazione per gli Europei è a buon punto. Ora mi piacerebbe fare una gara all’estero per testare la mia condizione in ambito internazionale.” Alle sue spalle si piazza un’ottima Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina), bronzo ai mondiali di corsa in montagna; la cuneese, partita nel gruppo di testa, è stata l’unica nella fase finale che è riuscita a tenere il ritmo della Romagnolo, lasciandosi staccare solo nell’ultimo giro.

Terza piazza per l’altra biellese dell’Esercito, Valentina Costanza che, con Silvia La Barbera (Forestale) e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre/Runner Team 99) ha costituito un agguerrito terzetto alle spalle delle due battistrada dando vita ad una bella sfida per il bronzo. Alle loro spalle Giulia Viola (Fiamme Gialle), anche lei tra le preselezionate per Belgrado nella categoria Under 23.  

Avvincente la gara maschile con Simone Gariboldi (Fiamme Oro) autore di una bellissima rimonta nel giro finale che gli consente di superare il campione italiano di maratonina Giammarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) che aveva sino a quel momento condotto la gara. La partenza è stata cauta, con i primi 3-4 km corsi in gruppo con tutti i migliori a controllarsi. Poi è proprio Buttazzo a dare il primo strappo a cui nessuno riesce a rispondere: gli avversari si sgranano con Gariboldi e Michele Fontana (Aeronautica) insieme in seconda posizione seguiti da Giuseppe Gerratana (Aeronautica), dallo specialista della corsa in montagna Alex Baldaccini (G.S. Orobie) e da Patrick Nasti (Fiamme Gialle). Il passaggio all’ultimo giro vede invariata la situazione ma è qui che parte la rimonta di Gariboldi che recupera Buttazzo portandosi dietro anche Fontana, poi lo stacca involandosi verso il traguardo in solitaria con una decina di metri di vantaggio.

Terzo  Michele Fontana seguito da Gerratana e Baldaccini; seguono Nasti e Alessandro Turroni (Cus Milano). Soddisfatto Gariboldi che non nasconde i suoi obiettivi: “Punto agli Europei e vorrei ben figurare anche nel Cross della Valsaugana del 24 novembre. La condizione è buona, sono contento soprattutto di come sono riuscito a colmare il gap da Buttazzo recuperando con il mio ritmo”.  

Nelle categorie giovanili successo tra gli juniores (6 km) per i gemelli Dini dell’Atl. Livorno con Lorenzo a precedere Samuele: entrambi sono già inseriti nell’elenco dei preselezionati per Belgrado. Terza piazza per l’allievo Yohanes Chiappinelli (Montepaschi Atl. Siena) davanti a  Italo Quazzola (Atl. Piemonte) e a Nekagenet Crippa (GS Valsugana). Sui 4 km della prova riservata alle junior e allieve, vittoria per Giulia Mattioli (Atl. Casinardo) che precede l’allieva Angelica Olmo (Cus Pavia) e Costanza Martinetti (Cus Perugia).

Fonte FIDAL Piemonte

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti