Cross del Campaccio (MI), domina l'Etiopia

Di MARCO CESTE ,

Mukhtar Edris
Mukhtar Edris

A San Giorgio su Legnano, in provincia di Milano, è stato scritto oggi un altro pezzetto di storia della corsa campestre mondiale. Si è svolta infatti l'edizione numero 56 del Cross del Campaccio, una delle gare di specialità più conosciute e partecipate a livello internazionale.

25 le società iscritte, 1400 gli atleti ai nastri di partenza e una giornata con un clima decisamente poco invernale. Percorso organizzato su un tracciato di 2 chilometri da ripetersi più volte a seconda delle categorie.

fra i Master M35-50, che hanno corso sulla distanza di 6 chilometri, vittoria per Maurizio Brassini dell'Amatori Atletica Casorate, con il crono di 19'44". Alle sue spalle Mauro Pifferi del Runners Bergamo e Simone Marocco della Podistica Tranese con con 19'48".

Fra le Master femminili, gara sui 4 chilometri, successo di Simona Baracetto del Road Runners Club Milano, con il tempo di 15'01", davanti a Cinzia Zugnoni del GS Morbegno con 15'05" e Tatiana Bianconi del Runners Lecco con 15'07".

Fra le Ragazze prima piazza per Francesca Crestano della Marostica Vimar con il crono di 4'07", davanti a Marisabel Nespoli dell'Atletica Vis Nova Giussano con 15'17" e Vanessa Campana della Vighenzi Padenghe con 4'19".

Fra i Ragazzi vittoria per Giulio Palummeri della Polisportiva Bienate Magnago in 4'05", davanti a Zenabu Pepi dell'Atletica Castegnato con 4'06" e Matteo Salvoni dell'Atletica Rovellasca con 4'08".

Nella categoria Cadette, successo per Beatrice Bianchi dell'Atletica Casazza con 7'19", davanti a Elisa Cherubini della Vighenzi Padenghe e Bianca Maria Orlando Marchesano del Riccardi Camelot Young con con 7'34".

Primo frai Cadetti Emanuele Nava dell'Atletica Erba con il crono di 7'43", davanti ad Alberto Mondazzi dell'Atletica Mariano Comense con lo stesso tempo e battuto solo al fotofinish e Ademe Cuneo della Cento Torri e Vigevano Atletica Young con 7'47".

Nicole Svetlana Reina del Cus Pro Patria Milano vince fra le Allieve, con il tempo di 14'18". Alle sue spalle Angelica Olomo del Cus Pavia con 14'28" e Maria cristina Roscalla del Cus Pro Patria con 14'22".

Fra gli Allievi-Junior successo per Yamanebberhan Crippa del Valsugana Trentino con 18'33", davanti a Italo Quazzola dell'Atletica Piemonte ASD con 18'52" e Nekagenet Crippa del Valsugana Trentino con 18'56".

6 chilometri per le Promesse-Jnior-Seniores. Vittoria per l'etiope Degefa Worknesh con il tempo di 19'26", che batte in volata la connazionale Afera Godfay. Terza la keniana Veronica Nyaruai con 19'34". Prima azzurra al traguardo Silvia Weissteiner del Gruppo Forestale, settima con il tempo di 20'22".

E infine la gara regina, i 10 chilometri delle Promesse-Senior maschili. Al via il campione europeo di cross Andrea Lalli e Daniele Meucci, bronzo ai campionati continentali di Budapest. L'inizio di gara è molto simile all'Europeo di Budapest, con Lalli che si mette immediatamente al comando e tira il gruppo. Accanto a lui tengono il passo Meucci e diversi atleti africani. Dopo metà gara, è Meucci che riesce a prendere il comando della corsa mentre Lalli perde molto terreno, lasciando il compagno azzurro a lottare con un folto gruppo di africani. Anche Meucci però perde contatto con i primi e la vittoria diventa una questione fra africani. La vittoria va all'etiope Mukhtar Edris con il tempo di 28'42". Battutti in volata i keniani John Kipkocech e Geoffrey Kiruy. 6° Meucci con 28'59" e 9° Lalli con 29'15".  classifica cross del campaccio 2013



Può interessarti