Cristian Minoggio ed Ester Casajuana Reyes Campioni Europei di Ultra SkyMarathon alla Maga

Di GIANCARLO COSTA ,

Cristian Minoggio vincitore della Maga Ultra Skymarathon (foto meneghello)
Cristian Minoggio vincitore della Maga Ultra Skymarathon (foto meneghello)

Campionati Europei di skyrunning, la Maga ha incoronato Cristian Minoggio ed Ester Casajuana Reyes come i migliori interpreti europei nella specialità Ultra SkyMarathon. Giovedì e sabato, sui sentieri piemontesi della Veia, verranno invece assegnati i titoli vertical e skyrace.

Non solo prova continentale, all’evento griffato Scott & Ortovox si è corsa anche la prova sky da 24km (1400m D+). Qui a mettere tutti in fila ci hanno pensato Cristian Terzi & Martina Brambilla.

Scommessa vinta sul campo per il comitato organizzatore bergamasco che è riuscito a portare sulle vette orobiche dell’Alta Val Brembana 355 atleti da 14 differenti nazioni.

CRISTIAN MINOGGIO & ESTER CASAJUANA REYES HANNO DOMATO IL MOSTRO

Doveva essere gara vera sui 50km (5000 m D+) della Ultra Skymarathon scelta dalla ISF come prova unica per l’assegnazione del titolo europeo di specialità e così è stato. Tra i 149 corridori di comprovata esperienza atletico/alpinistica, è stata battaglia dall’inizio alla fine. A decretare i più forti in ambito continentale per il prossimo biennio un itinerario che, per tecnicità e durezza, è stato definito niente meno che “il mostro”.

I bookmaker lo davano grande favorito, ma mantenere i favori della vigilia non è sempre cosa facile. L’estroso atleta piemontese Cristian Minoggio c’è però riuscito andando a vincere una gara che vale la carriera. Per lui primo posto mai in discussione e standing ovation meritata al traguardo di Serina in 6h37’26”. Seconda piazza e argento continentale per lo spagnolo Manuel Merillas 6h52’03”, mentre terzo si è piazzato l’altro azzurro Daniel Jung in 7h02’52”. Completano la top five di giornata l’iberico Manuel Anguita Bayo e l’italiano Luca Arrigoni 7h08’04”.

Al femminile tutte dietro la spagnola Ester Casajuana Reyes che vince gara e titolo continentale in 8h19’11”. Podio in rosa tutto spagnolo con secondo e terzo posto di Sandra Sevillano Guerra 8h33’35” e Silvia Puigarnau Coma 8h41’11”. In lacrime sotto la finish line la vincitrice 2018 Cecilia Pedroni che nel rush finale si è vista sorpassare e ha quindi perso un podio europeo.

NELLA SKYRACE CRISTIAN TERZI & MARTINA BRAMBILLA GRANDI PROTAGONISTI

Vietato chiamarla gara di contorno, la rodata sky della Maga resta comunque prova per veri gourmet delle corse a fil di cielo. Qui ad imposi ci hanno pensato Cristian Terzi e Martina Brambilla. Da affrontare 24km (1400m D+).

Il portacolori del Valli Bergamasche Leffe si è imposto in 2h34’04” mettendo dietro Paolo Poli 2h35’14” e il lecchese Adriano Ticozzelli 2h45’58”.

Al femminile Brambilla ha invece concluso la sua gara in 3h09’09” mettendo in fila Lorena Casse 3h18’11” e Simona Bonomi che ha accusato un ritardo di 58’16” dalla vincitrice.

Fonte press office sportdimontagna

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti