Creste del Resegone skyrace a Boroni e Rubis e trail a Panna e Carrara

Di GIANCARLO COSTA ,

Rota Luca foto organizzazione
Rota Luca foto organizzazione

Domenica 26 maggio a Brumano in valle Imagna, provincia di Bergamo, nonostante un meteo poco avvezzo alla primavera, i competenti organizzatori del CAI valle Imagna hanno messo in quota una skyrace e un trail in piena sicurezza per gli skyrunner; quindi per i volontari valdimagnini un doppio esame superato con il pieno dei voti, e non poteva essere altrimenti!

La sesta edizione delle Creste del Resegone si è svolta sul classico percorso di 15,7 km per un dislivello positivo di 1300 metri con i tecnici passaggi sulla cima Quarenghi con annesse creste che portano al rifugio Azzoni e la temuta arrampicata del Giuff con la sua picchiata da brividi verso il rifugio CAI sotto la maestosa sagoma del Resegone. Invece per gli amanti del trail è stato organizzato il primo trail del periplo del Resegone km 15,8 per un dislivello di 1000 metri.

La skyrace maschile è stata molto combattuta infatti le posizioni del podio hanno visto uno scarto cronometrico di appena 38”. A mettere per primo i piedi al traguardo degli impianti sportivi di Brumano è stato Rubis Stefano ATL. Valle Brembana in 2h00’27”, argento per il falco di Lecco Brambilla Danilo 2h00’42”, bronzo per Arrigoni Luca 2h01’05” team Serim by Biofreeze Zenithal Racer e Mizuno. Giù dal podio Bonfanti Fabio dei runner Bergamo e Belinghieri Clemente team Serim. Nella skyrace femminile vittoria di Boroni Silvia 2h49’44”, seconda Quadrelli Rosalba Fiammetta ATL.Miotti 2h52’58”, terza Bonora Lara ATL. Lumezzane 2h53’07”. Atleti classificati nella skyrace 79, la skyrace era valida come prova unica di campionato lombardo per società CSEN outdoor, è stata sancita la vittoria di Serim per la sommatoria dei primi due tempi dei suoi atleti.

Nel primo trail Anello del Resegone, successo al maschile per Carrara Luca team Salomon in 1h40’47”, secondo Rota Luca team Serim by Biofreeze Zenithal Racer e Mizuno in 1h41’02” e terzo Rota Martir Lorenzo 1h44’54” Carvico skyrunning. Nel trail ad Anello rosa prima Panna Nadia Gav Vertova 2h18’13”, seconda Arrigoni Corinne 2h18’59” e terza Rota Francesca Runner Bergamo 2h24’04”.

Di Giorgio Pesenti

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti