Corsa al Musinè: successi di Andrea Negro e Maddalena Bruno nel Classic, Max Di Gioia e Silvia Bellotto nell’Up

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile Corsa al Musine Classic
Podio maschile Corsa al Musine Classic

In una domenica, il 20 ottobre, in cui il maltempo ha avversato il nord ovest e alcune gare hanno modificato gli orari o addirittura spostato la data delle manifestazioni stesse, si è disputata regolarmente la storica corsa in montagna “Corsa al Musinè – Memorial Cesare Bonino” giunta alla 34ma edizione, alle porte di Torino, con partenza da Piazza Cays del comune di Caselette e arrivi in vetta al Musinè per il format di sola salita UP (700 metri D+ per 3,8 km) e nel luogo di partenza per la versione salita/discesa Classic (sempre 700 metri D+ con 7,750 km). Merito del maltempo che ha aspettato il primo pomeriggio a far capolino all’ingresso della Valsusa, ma soprattutto dello staff organizzativo composto dal Valsusa Running Team, dagli Orchi e dal Comune di Casellette, coordinati da Gabriele Abate. Atleta di livello mondiale per la corsa in montagna con un palmares infinito di medaglie a squadre a Europei e Mondiali e l’argento individuale del 2002 in Nuova Zelanda, negli ultimi anni Gabriele si è anche calato nei panni di organizzatore di 4-5 eventi sulle montagne di questa zona della Valsusa, prendendo in carico dal 2015 anche questa storica corsa (di cui è il recordman) rivitalizzandola con l’inserimento della competizione di sola salita e quella dei bambini e portando con stand, musica pranzo dopo gara, il concetto di aggregazione tipico del nuovo modo di intendere la corsa.

“Siamo contenti di questa giornata. – ci dice l’organizzatore Gabriele Abate – Non nascondo che eravamo preoccupati per via delle previsioni meteo, ma devo ringraziare un centinaio tra volontari, Soccorso Alpino e Associazione Carabinieri, e i 120 corridori che non si sono fatti condizionare dal meteo e sono venuti a gareggiare. Appuntamento al 2020 con qualche novità che annunceremo l’anno prossimo.”

La parte agonistica ha vissuto 2 momenti. Alle 10 è partita la gara UP di sola salita, che dopo un lancio su strada di 5-600 metri, ha imboccato la mulattiera della classica salita al Musinè (quota 1150 metri), che nella seconda parte era anche abbastanza tecnica per via del terreno scivoloso e delle pietre bagnate. Monologo vincente per uno specialista di queste gare di montagna brevi e intense, Max Di Gioia del Giò 22 Rivera, che in 29’35” si mette alle spalle la concorrenza di Luca Gronchi 2° in 33’36” e Daniel Borgesa 3° in 34’01”. Completano la top ten, che comprende ben 3 Millenials, cioè nati dopo il 2000, cosa che fa bene a tutto il movimento della corsa in montagna, Marco Abbà 4° in 35'33", Alessandro Lombardo 5° in 35’55”, Sergio Ravizza 6° in 36’41”, Niccolo Biazzetti 7° in 37’16”, Samuele Pognant Gros 8° in 37’43”, Giancarlo Costa 9° in 37’49” e Matteo Muro 10° in 38’21”.
Nella classifica femminile ottima prestazione di Silvia Bellotto della Podistica Torino, che alla sua quarta gara di corsa vince questa storica corsa in montagna in 37’34”, seguita da Francesca Bellezza seconda in 41’06”, Giusy Balilla terza in 42’32”, Sonia Meleca quarta in 43’04” e Nora Gilardi quinta in 43'42".

Alle 10,30 partenza della salita/discesa, corsa che dopo assere transitata dalla monumentale croce bianca che si vede da lontano quando si va verso Torino, oggi nascosta tra nuvole e nebbia, propone una discesa tecnica di suo, che con il terreno bagnato diventa quasi una sfida di downhill. In testa al passaggio in salita, tiene duro in discesa al ritorno degli avversari Andrea Negro del GS Des Amis, che in 49’00” vince sul traguardo di Casellette con il podio completato da un altro giovanissimo corridore, Gianluca Ghiano 2° in 49’21” e il 6 volte vincitore Luca Vacchieri 3° in 49’30”. Nei dieci anche Alfredo Bellavia 4° in 53’17”, Ivan Negro 5° in 55’36”, Maurizio Giacoletto Papas 6° in 56’50”, Guido Ferro 7° in 57’29”, Marco Pigato 8° in 59’12”, Luca Savarino 9° in 59’13” e Giuseppe Coda 10° in 59’27”.
Nella classifica femminile prima gara e prima vittoria per Maddalena Bruno in 1h16’48”, seconda Elisabetta Cuva in 1h23’32”, terza Cecilia Conte in 1h36’58” e quarta Barbara Sola in 1h52’33”.

In allegato le foto della Corsa del Musinè.

Per le classifiche completa vedi www.valsusatrail.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti