Si corre domenica l'Alpago Trail, terza tappa del circuito Salomon Trail Tour Italia

Di GIANCARLO COSTA ,

Porte di Pietra 2015 arrivo Ansaldo
Porte di Pietra 2015 arrivo Ansaldo

Dopo aver iniziato il suo viaggio al mare con l’Elba Trail, essere passato dagli appennini per le gare di Cantalupo Ligure, il Salomon Trail Tour Italia 2015 viaggia verso la destinazione naturale, le Alpi: due le prove domenica 7 giugno a Puos d’Alpago, in Provincia di Belluno, su un percorso migliorato rispetto all’edizione 2014. Alle 6.00 prenderà il via l’Alpago Trail 61,5 KM – 3.800 D+, e due ore più tardi l’Alpago Eco Marathon, 42,8 KM – 2.563 D+.

In gara il forte rappresentante del Team Salomon Isostad, Giuliano Cavallo, vincitore a Le Porte di Pietra, e gli atleti del Bergteam Salomon, Pablo Barnes, Virginia Oliveri, prima a Le Finestre di Pietra, Davide Ansaldo ed Ernesto Ciravegna. Questi ultimi rispettivamente con 156.290 e 151.985 punti avranno l’occasione per avvicinarsi al leader della classifica generale, l’altoatesino Alexander Rabensteiner (192.200 punti).

Fonte Ufficio stampa Slalom

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti