Core amun da Balma: a Forno di Coazze (TO) i più veloci sono Paolo Bert e Debora Cardone

Di GIANCARLO COSTA ,

Debora Cardone (foto fb organizzazione)
Debora Cardone (foto fb organizzazione)

Si aspettava una finestra di bel tempo, ed invece una giornata splendida ha accolto gli atleti a Forno di Coazze per la terza edizione di "Core amun da Balma" gara Vertical Race, trasformata in extremis in una gara di corsa in montagna vecchio stile, cioè salita/discesa a causa delle difficoltà logistiche dovute ai giorni di maltempo precedenti l'evento.

65 alla fine sono i partenti che hanno affrontato il percorso che si sviluppa su 5,5 km circa per 530 metri di dislivello positivo, la discesa si preannuncia piuttosto tecnica a causa del terreno fangoso e viscido per le abbondanti piogge della notte. Start come da programma alle 10 in punto e si parte subito fortissimo sul primo tratto di asfalto, ma all'imbocco del ripido sentiero su prato, sono subito Barazzuol, Bert ed il local Bosio a fare il ritmo; in cima alla salita, Bert prende il largo e neppure i 50m di risalita finali intaccano la sua posizione. Al traguardo vince Paolo Bert, su Filippo Barazzuol e Luca Vacchieri che rimonta in discesa su un ottimo quarto Giovanni Bosio, quinto Ivo Perino.

Tra le donne, Debora Cardone chiude subito la partita chiudendo in prima posizione e nona assoluta.

Il pranzo e la premiazione si sono svolti presso la sede del Cai di Coazze a cura dei volontari della sezione. Sono stati premiati i primi tre classificati per ogni categoria presente ed è stato sorteggiato un premio per tutti i partecipanti presenti a fine giornata; Il trofeo Memorial Mario Bergeretti, assegnato al primo classificato facente parte del Corpo Nazionale Soccorso Alpino, messo in palio dall'organizzazione e consegnato dal vicesindaco di Coazze è stato vinto da Ivo Perino.

Di Daniele Bergeretti

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti