I convocati per la Nazionale Italiana corsa in montagna lunghe distanze per i Mondiali di Zermatt (SVI)

Di GIANCARLO COSTA ,

Le ragazze della Nazionale Italiana corsa in montagna (foto Torri)
Le ragazze della Nazionale Italiana corsa in montagna (foto Torri)

La Direzione Tecnica Federale ha ufficializzato l'elenco dei azzurri per i Mondiali di lunghe distanze di corsa in montagna. La rassegna iridata è in programma a Zermatt (Svizzera) il 3 e il 4 luglio. Nove in tutto gli atleti selezionati, cinque uomini e quattro donne. Di seguito l'elenco completo dei convocati.

Mondiali di lunghe distanze di corsa in montagna

Zermatt (SUI), 3-4 Luglio 2015

La squadra italiana

UOMINI

Gerd FRICK (Asv Telmekom Team Suedtirol)

Massimo MEI (Atl. Castello)

Francesco PUPPI (Atl. Valle Brembana)

Alessandro RAMBALDINI (Atl. Valli Bergamasche Leffe)

Tommaso VACCINA (Cambiaso Risso Running Team Ge)

DONNE

Catherine BERTONE (Atletica Sandro Calvesi)

Gloria Rita Antonia GIUDICI (Atl. Rovellasca)

Francesca IACHEMET (Atletica Trento)

Ivana IOZZIA (Calcestruzzi Corradini Excels.)

Fonte fidal.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti