Confermato il Vertical del Mont Mary a Saint-Cristophe

Di GIANCARLO COSTA ,

Il tracciato del Vertical Mont Mary oggi (foto fb Cavallo)
Il tracciato del Vertical Mont Mary oggi (foto fb Cavallo)

L'ondata di maltempo invernale, con pioggia e neve a bassa quota che ha colpito anche la Valle d'Aosta, non ha certo scoraggiato la premiata ditta Stefano Mottini&Massimo Martini, gli organizzatori di questo Vertical del Mont Mary. C'è neve sul percorso, è vero, ma da domani mattina organizzatori e volontari andranno sul percorso con la volontà di tracciare fino in cima, poi l'azione del sole dovrebbe fare il resto. Comunque il Vertical di 1000 metri è confermato, mentre l'arrivo in vetta al Mont Mary a quota 2815 metri è da verificare. Comunque gli organizzatori hanno previsto la possibilità di un arrivo dopo 1500 metri di dislivello.

Iscrizioni chiuse con ben 280 corridori distribuiti sulle due gare, ritiro pettorali domani dalle 16 alle 19 presso il campo sportivo di Saint-Christophe e domenica mattina dalle 7, partenza alle 9,45.

A lunedì per la cronaca su runningpassion.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti