CMP Trail Bassano Del Grappa: Silvia Rampazzo e Davide Cheraz vincono sui 43km, Bacchion e Clerc sui 18km

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile CMP Trail Bassano del Grappa (foto organizzazione)
Podio maschile CMP Trail Bassano del Grappa (foto organizzazione)

L’edizione dei record. Numeri e nomi alla mano non può che essere definita così la terza edizione del CMP Trail che in questo 2018 ha superato quota 2000 iscritti, in arrivo da 20 diverse nazioni, e ha portato a Bassano i nomi più importanti del panorama italiano ed internazionale del trail.
Per due giorni, Villa Angarano e le colline del bassanese sono stati teatro di un evento senza precedenti: 728 ragazzi iscritti alla “Youth”, 303 sulla linea di partenza dei 43 km della “Long”, 762 runners per i 18 km della short, più di 70 i protagonisti dei 7 km a tecnica nordic walking e ben 135 i piccolissimi del “Mini Trail”, riservato agli under 10.
Ma i numeri, in questo caso, ancora non bastano a comprendere il valore di una gara che ha visto sfidarsi il gotha della specialità.

Sul podio femminile sono salite Silvia Rampazzo (nel tempo di 4h13’17”) campionessa mondiale 2017 e bronzo iridato 2018 di corsa in montagna, Daniela Rota (4.40.45) nazionale azzurra e quella Francesca Canepa (4.47.19) che solo qualche settimana fa è entrata nell’olimpo del trail, prima italiana a trionfare all’UTMB.
Tra gli uomini, al termine di una gara a dir poco avvincente, l’ha spuntata Davide Cheraz (3h41’36”) del Team Salomon in rimonta su Enzo Romeri (CMP Trail Team) (3.44.32) , secondo davanti al francese Julien Jorro, Team Garmin (3.53.33). E a confermare la qualità della sfida l’arrivo di ben 6 atleti sotto le 4 ore di gara.

Parterre di assoluto rispetto anche per la gara più corta che ha visto trionfare Gabriele Bacchion del Team Tornado ( 1.28.55) davanti a Giovanni Bosio (G.S. Des Amis)
(1.32.45) e Jacopo Piazza (Team Tornado) (1.33.16), trionfatore solo 24 ora prima della “Youth” nella categoria Juniores. A comporre il podio femminile, invece, Melina Clerc che ha chiuso la sua gara in 1 ora 49’ 47”, Giovanna Ricotta (Team Tornado) (1.53.46) e Lara Bonora (1.57.40).

Con loro e accanto agli atleti professionisti, tanti, tantissimi appassionati della corsa che hanno sfidato sé stessi e i propri limiti sul percorso della gara bassanese, fino ad arrivare a braccia alzate al traguardo di Villa Angarano dove ad attenderli hanno trovato gli oltre 200 volontari che per giorni hanno lavorato per rendere tutto perfetto anche lontano dai tracciati di gara.
Una menzione particolare, quest’anno, merita la competizione riservata ai ragazzi. Nella sua terza edizione la “Youth” ha avuto uno spazio interamente dedicato nel pomeriggio di sabato: 550 i ragazzi che si son presentati allo start e che hanno percorso tutti i 7 km di gara sotto una pioggia battente. In palio, per loro, ben 80 borse di studio individuali (ai primi 10 di ogni categoria) e 4 premi speciali riservati alle scuole e alla società sportiva capace di portare al traguardo il maggior numero di finisher. Tra gli istituti a spuntarla è stato L’I.C. 2 BELLAVITIS 2.0, seguito dall’I.C.3 BELLAVITIS entrambi di Bassano del Grappa, e al terzo posto il I.C. PADRE MARIO POZZA di Lusiana. Vista L’enorme partecipazione e impegno dei professori, delle scuole e delle associazioni sportive, il comitato organizzatore ha voluto ampliare i premi riservati alle scuole, portandoli da 1 a 3. Tutto ciò è stato possibile grazie all’enorme sostegno degli sponsor locali e non che hanno contribuito alla manifestazione dedicata ai ragazzi, rendendo possibile gli 85 premi monetari, per un totale montepremi di eu 10.000.

La competizione riservata alle società sportive ha visto invece il successo del Gruppo Sportivo Marconi di Cassola.

E a proposito di gruppi, un premio speciale, offerto da CMP è stato riservato, nella giornata di domenica, al gruppo più numeroso in gara e anche quest’anno a trionfare sono stati gli atleti dell’Emme Running Team.

Come da tradizione, durante le premiazioni si è festeggiato il compleanno di Marco Olmo, la leggenda vivente del trail, ospite d’eccezione e testimonial CMP, che proprio in occasione della manifestazione bassanese ha festeggiato i suoi 70 anni.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti