Cinque Mulini sotto la neve: Yeman Crippa e Nadia Battocletti i migliori azzurri

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Cinque Mulini (foto organizzazione)
Partenza Cinque Mulini (foto organizzazione)

Sotto la neve di San Vittore Olona (Milano) sono Jairus Birech (Kenya) e Winfred Mutile Yavi (Bahrain) i vincitori dell’edizione numero 87 della Cinque Mulini, sui prati imbiancati che rendono lo scenario ancora più suggestivo per la classica IAAF Cross Country Permit Meetings. Al maschile, il migliore risultato degli atleti italiani è il sesto posto di Yeman Crippa (Fiamme Oro) mentre tra le donne la prima delle azzurre è la campionessa europea juniores Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre).

La gara maschile vive soprattutto del confronto tra Birech e l’ugandese Albert Chemutai (Athletic Club 96 Alperia), spalla a spalla, in solitaria, a fare l’andatura per tutta la seconda metà degli 11 km. Duello che trova un vincitore soltanto al fotofinish al termine di una volata molto vivace, nella quale aveva provato a inserirsi anche l’etiope Getnet Wale. Birech indovina lo spunto decisivo e chiude con 33’05”, stesso tempo di Chemutai ma quel soffio che basta per restargli davanti. Wale si accontenta del terzo posto, con 33’08”. Più distante è il marocchino argento mondiale delle siepi Soufiane El Bakkali, quarto in 33’28”. Per il 26enne keniano Birech che vanta un PB nei 3000 siepi inferiore agli otto minuti (7:58.41) è un ritorno vincente a San Vittore Olona dove aveva già trionfato tre anni fa.

Il bronzo europeo dei 10.000 Yeman Crippa, appena tornato in Italia dalle tre settimane di raduno a Montegordo (Portogallo) resiste nel gruppetto dei migliori fino al cambio di passo del duo di testa, poi nell’ultimo giro prova a rientrare su Oscar Chelimo (Assindustria Sport Padova) e conclude sesto in 33’46”. Daniele Meucci (Esercito) è autore di una partenza coraggiosa (settimo 34:12), Yohanes Chiappinelli (Carabinieri) è ottavo (34:33), Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) nono (34:38), Michele Fontana (Aeronautica) chiude decimo (34:58).

Tra le donne, sulla distanza dei 6 km, è solida la prova di Nadia Battocletti, prima delle europee con il quarto posto in 18’33” dietro al terzetto composto dalla keniana naturalizzata del Bahrain Winfred Mutile Yavi (17:50), l’etiope Adanech Anbesa (17:58) e la keniana Gloriah Kite (18:00). La 18enne trentina, oro continentale under 20 a Tilburg nello scorso dicembre, riesce a tenersi alle spalle l'esperta portoghese Ana Dulce Felix (18:38) ed è brava anche l’altra azzurra Giulia Viola (Fiamme Gialle), sesta in 18:42. Tra le prime dieci anche Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), all'ottavo posto con 18:56 e Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure) nona con 19:06. Tra gli juniores il successo è per Luca Alfieri (Pbm Bovisio Masciago) con il tempo di 25:00 sul tracciato di 8 km.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti