Catherine Bertone quarta alla Maratona di Rotterdam in 2h30'19”

Di GIANCARLO COSTA ,

Catherine Bertone alla maratona di Rotterdam (foto calvesi)
Catherine Bertone alla maratona di Rotterdam (foto calvesi)

Si è corsa domenica la Maratona di Rotterdam in Olanda, con le vittorie dei keniani Marius Kipserem nella gara maschile in 2h06’10” e dell'etiope Leterbrhan Gebreslasea, prima nella gara femminile in 2h26’15”.

Ma la notizia è la grande prova della valdostana dell'Atletica Calvesi Catherine Bertone, quarta in 2h30'19”, prima europea. Una grande prestazione, primato personale abbassato di circa due minuti, per lei che nel 2015 ha vinto il Campionato Italiano di Maratona e soprattutto la medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali di corsa in montagna lunghe distanze a Zermatt in Svizzera.

Per le Olimpiadi di Rio ci sono due posti sicuri in maratona per Valeria Straneo e Anna Incerti, a questo punto la terza maglia azzurra potrebbe andare a quest'atleta, non professionista visto che fa il medico all'ospedale di Aosta, che si è dimostrata continua e affidabile anche nelle grandi manifestazioni.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti