Catherine Bertone in 1h12m39s alla MezzAosta, vittorie keniane di Lagat e Kisorio

Di GIANCARLO COSTA ,

Catherine Bertone alla MezzAosta (foto organizzazione)
Catherine Bertone alla MezzAosta (foto organizzazione)

Arriva il record personale per Catherine Bertone alla quinta edizione della MezzAosta. L’azzurra è protagonista di fronte al pubblico di casa con il tempo di 1h12m39s e un miglioramento di quasi mezzo minuto, sfiorando il successo nella gara di 21,097 chilometri. In questa stagione la 47enne valdostana, medico al pronto soccorso pediatrico e due volte mamma, era già riuscita a correre tre volte sotto l’ora e quattordici minuti: fino al suo precedente primato di 1h13:03 a Lugano nel mese di maggio, ma anche a Torino e di recente a Trento. Dopo l’ottavo posto della scorsa estate agli Europei di Berlino, dove è salita sul podio con l’argento a squadre, ha in programma di correre la maratona del 1° dicembre a Valencia: “Sono felice. Questo record personale è per Aosta - ha detto la portacolori dell’Atletica Sandro Calvesi - e per tutte le persone che mi vogliono bene e che mi aiutano. Lo dovevo a loro. Sto bene e questo tempo arriva alla fine di un periodo di carico importante. Guardo a Valencia con tanta forza e fiducia”. Sul traguardo la keniana Ivyne Jeruto Lagat (#iloverun Athletic Terni) vince in 1h12:24 conservando quindici secondi di vantaggio, terza la ruandese Clementine Mukandanga (Runner Team 99) con 1h13:15 davanti a Sara Brogiato (Aeronautica, 1h16:25).

Tra gli uomini, dominio del keniano Hosea Kimeli Kisorio (Atl. Virtus Cr Lucca) che si invola subito al comando per imporsi in 1h03:57 nei confronti del connazionale Gideon Kiplagat Kurgat (Italia Marathon Club, 1h07:35) mentre chiude in terza posizione l’atleta locale René Cunéaz (Cus Pro Patria Milano, 1h08:26) nella gara che attraversa anche lo stabilimento della Cogne Acciai Speciali dove il valdostano lavora quotidianamente.

Nella “Metà Mezza” di 11 km vittoria in 33’43” per Omar Bouamer (Pol. Sant’Orso Aosta), terzo quest’anno alla rassegna tricolore dei 10 km su strada, e Federica Barailler (Apd Pont-Saint-Martin, 43’25”).

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti