A Cantalupo Ligure (AL) le Porte di Pietra a Stefano Trisconi e Julia Baykova, le Finestre di Pietra a Giulio Ornati e Virginia Oliveri

Di GIANCARLO COSTA ,

Stefano Trisconi conduce le Porte di Pietra di Cantalupo Ligure (foto Distanceplus)
Stefano Trisconi conduce le Porte di Pietra di Cantalupo Ligure (foto Distanceplus)

La Val Borbera ha ospitato la prima prova “Ultra” del nuovo circuito Skyrunner Italy Serie voluto dalla ISF per promuovere lo skyrunning in ciascuna nazione.

Il percorso che ha assegnato i primi punteggi del circuito aveva una distanza di 71 chilometri con oltre 4000 metri di dislivello positivi. Oltre alla gara più lunga erano previsti due percorsi più brevi, “Finestra di Pietra” di 37 chilometri con 1900 metri di dislivello positivo e “Castello di Pietra” con 16 chilometri di sviluppo e 780 metri di dislivello di sola salita. Nel percorso più lungo vinto da Stefano Trisconi e da Julia Baykova si sono classificati in 131 atleti.

Per quanto riguarda la cronaca della gara Stefano Trisconi è sempre stato al comando dalla gara inseguendo il record di Silvano Fedel fatto registrare nel 2011. Daniele Fornoni, Gianluca Caimi e Giuliano Cavallo provano a tenere il ritmo del battistrada avendo anche loro inizialmente i tempi sotto ai passaggi del 2011. Giuliano Cavallo si ferma dopo due ore di gara per un problema al nervo sciatico mentre Fornoni a Capanne di Carrega (a circa quattro ore dal via) è costretto al ritiro per problemi allo stomaco.

Trisconi continua la cavalcata verso il traguardo con tempi che lasciano ben sperare sulla caduta del record di Fedel, ma sull’ultima salita al Monte Ebro a Trisconi si accende la spia della riserva ed è costretto a rallentare il ritmo. Quindi Stefano Trisconi (Team Dynafit) in 7:42’01” bissa così il successo del 2013 davanti a Gianluca Caimi (Tam Hoka). Nicola Poggi guadagna una bellissima terza posizione, seguito da Eros Zanoni 4° e Michele Evangelisti 5°.

In campo femminile la gara è iniziata con la sfida tra Simona Morbelli e Julia Baykova, ma è la russa, trapiantata in Italia, che scopre subito le carte e già dopo soli dodici chilometri aveva sulla Morbelli un vantaggio di cinque minuti. La giovane russa corre leggera senza troppi problemi e al cinquantesimo chilometro capisce, guardando il crono, 6:11’00’’, che il record del percorso è alla sua portata.

Sul traguardo di Cantalupo si attende Julia Baykova porta bandiera dell’A.S.D. Trail-Runing, per il record è questione di minuti, il cronometro si ferma a 8:39’01” e per solo 1’22'' il record femminile stabilito precedentemente da Samantha De Stefano è battuto. Simona Morbelli (Team Salomon), chiude per la seconda volta consecutiva le Porte di Pietra in seconda posizione con il tempo di 9:28’05”. Veronica Crippa sale sul terzo gradino del podio con 9:58’38".

Nella gara Finestre di Pietra, vittoria maschile per Giulio Ornati in 3h23'54”, su Pablo Barnes 2° in 3h41'21” e Davide Ansaldo 3° in 4h42'45”. Nella gara femminile Virginia Oliveri vince in 4h07'05”, seconda Giuliana Arrigoni in 4h17'20” e Giulia Amadori completa il podio in 4h29'09”.

Il prossimo appuntamento Ultra delle Skyrunning Italy Series è per il 31 maggio in occasione del Trail Monte Soglio a Forno Canavese (TO).

Fonte FSA

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti