A Cantalupo Ligure il prossimo 17 maggio si corre il festival del trail

Di GIANCARLO COSTA ,

Un caratteristico passaggio delle Porte di Pietra di Cantalupo Ligure (foto organizzazione)
Un caratteristico passaggio delle Porte di Pietra di Cantalupo Ligure (foto organizzazione)

Quando un ultratrail raggiunge il suo 14° anno di vita, significa che è diventato una colonna portante dell’intero panorama nazionale dell’offroad, ma l’appuntamento di Cantalupo Ligure (AL) va ben al di là, considerando che parliamo di un evento che racchiude in sé ben 4 differenti percorsi, il che comporta uno sforzo organizzativo davvero importante. Stiamo parlando de Le Porte di Pietra, una delle gare più sentite da tutto il movimento del trail italiano e non solo: il prossimo 17 maggio saranno almeno 600 i partecipanti divisi per i vari tracciati e va considerato che quelli più lunghi hanno un limite di partecipazione, necessario per garantire a tutti l’adeguato livello di sicurezza.

Il tracciato più lungo è “I Villaggi di Pietra, con i suoi 108 km per 6200 metri che ne fanno uno dei più lunghi trail italiani; decisamente impegnativo è anche “Le Porte di Pietra”, 73 km per 4.500 metri. Quest’anno una particolare attenzione sarà dedicata a “Le Finestre di Pietra”, 44 km per 2.200 metri dove è prevista la principale partecipazione qualitativa in quanto il percorso è inserito nelle Salomon Golden Series (ha già annunciato la sua partecipazione uno dei più forti trailer italiani, Davide Cheraz pronto a sfidare il campione uscente Riccardo Montani). Infine è in programma la prova più abbordabile, “La Cabella-Cantalupo” di 15 km per 400 metri. Si tratta in tutti i casi di percorsi tipicamente offroad, dove l’asfalto non supera il 5%.

Per il percorso più lungo sono previsti 3 ristori dove saranno forniti anche pasti caldi. Per Le Porte di Pietra i concorrenti dovranno invece correre in autosufficienza alimentare completa, come agli albori del trail e come avviene in molti eventi internazionali, trovando quindi solo ristori idrici. Per Le Finestre di Pietra ci sarà invece un ristoro solido a metà gara. Le iscrizioni si chiuderanno lunedì 13 maggio, al costo di 90 euro per i Villaggi di Pietra, 60 per le Porte di Pietra e 40 per le Finestre di Pietra, per quello più breve si potrà invece provvedere anche sul posto al prezzo di 15 euro. Epicentro della corsa sarà il Palazzetto dello Sport posizionato in Piazza Europa a Cantalupo Ligure, da dove alle ore 20:00 del 17 maggio scatterà la gara di 106 km; il giorno dopo alle 7:00 il via alla prova di 73 km, alle 10:00 lo start per i 44 km e alle 16:00, ma dalla piazza centrale di Cabella Ligure raggiungibile tramite navetta, la partenza della Cabella-Cantalupo, con gli arrivi che si susseguiranno intrecciati tra i vari percorsi, per una vera festa dell’offroad.

Per informazioni: Gli Orsi Asd, tel. 338.5788558, www.gliorsi.org

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti