Campionato Italiano Corsa in Montagna Lunghe Distanze - Martignano-Civezzano (TN) 21.9.2008

Di GIANCARLO COSTA ,

 Maria Grazia Roberti la vincitrice
Maria Grazia Roberti la vincitrice

Campionati Italiani di corsa in montagna Lunghe Distanze, successi assoluti di Roberti e Regazzoni.

Testo e foto di Piergiorgio Chiampo

Assegnati domenica gli ultimi titoli italiani della stagione di corsa in montagna, riservati alla specialità "Lunghe Distanze", reintrodotta quest'anno dalla Fidal nel programma tricolore.

La prova, disputata alle porte di Trento, con partenza da Martignano e arrivo a Civezzano per complessivi 25 km, con punto massimo di ascesa sulla cima del Monte Calisio, ha visto la presenza al via di un centinaio di atleti.

A livello assoluto le maglie tricolori sono andate al bergamasco Andrea Regazzoni (Atl. Valle Brembana) e alla bresciana Maria Grazia Roberti (C.S.Forestale), mentre a fregiarsi dello scudetto a squadre, sia in campo maschile che femminile, è stata la società organizzatrice l'Atletica Trento Cmb.

Netto il successo di Regazzoni, al termine di una gara comunque più combattuta di quanto non dica l'eloquente margine rifilato alla fine dal vincitore al resto del gruppo del migliori. Merito di averla in qualche modo resa avvincente all'"enfant du pays" Antonio Molinari, in fuga già sulla prima salita e solitario al comando con un margine anche importante sino a oltre la sua metà , quando è stato raggiunto e superato da Ragazzoni. Da qui in poi il bergamasco ha fatto la differenza, presentandosi poi solitario sul traguardo in 1h 36'23" con 2' 33" su Emanuele Manzi (C.S.Forestale) andato nelle battute finali a superare lo stanco Molinari, terzo assoluto a 2'52" ma tricolore tra i Master A.

A seguire poi nell'ordine Marco Rinaldi, il neo iridato Jonathan Wyatt (limitatosi a un salutare allenamento "tirato" e a portar punti importanti alla sua Atletica Trento), Gerd Frick, Martin Cox, Lucio Fregona, Davide Milesi e a completare i primi dieci, Danilo Bosio.

Simile alla gara maschile l'andamento della prova femminile, disputata sulla stessa distanza. La Roberti ha inseguito Cristina Scolari (Atl. Valle Canonica) e l'atleta di casa Lorenza Beatrici (Atl.Trento) per oltre metà corsa, facendo poi la differenza nel tratto finale. All'arrivo un ottimo 1h59'55" per lei, con un margine di 41" sulla Scolari e di 2'41"sulla Beatrici. Più netti i margini sulle altre ad iniziare da Francesca Jachemet quarta e Ilaria Bianchi quinta.

In allegato le classifiche complete maschili e femminili.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti