Campionato Europeo di skyrunning ISF: alla Gorbeia Suzien Ternua, vittorie di Ingrid Mutter della Valetudo e di Egea Caceres Aritz

Di GIORGIO PESENTI ,

Ingrid Mutter Valetudo (foto Maga Skymarathon)
Ingrid Mutter Valetudo (foto Maga Skymarathon)

Sabato 7 ottobre a Zeanuri, provincia Vizcaya Paesi Baschi Spagna, si è svolto sul monte Gorbea nel parco naturale Basco Urkiolako il campionato Europeo di skyrunning in prova unica indetto dalla federazione Internazionale di Skyrunning ISF diretta da Marino Giacometti.

La gara continentale prevedeva un tracciato molto impegnativo sulla distanza di 31 km per un dislivello positivo di 2.400 metri con altrettanti 2.400 metri di dislivello negativo. Assai qualificata la partecipazione degli skyrunner , in competizione per guadagnare il titolo continentale erano presenti 50 corridori considerati d’elite, in totale i corridori classificati nella generale sono stati 469.

Nella gara d’Europa femminile il titolo di miglior skyrunner in gonnella è andata alla rumena team Valetudo skyrunning Italia Mutter Ingrid recente vincitrice della gara della “4 cime Maga skymarathon” in provincia di Bergamo Italia, il tempo finale di Ingrid 3h37’47”, sul secondo gradino del podio è salita la Francese Chiron Cecilia 3h38’44” bronzo per la Catalana Spagna Aviles Castano Scheila 3h39’01”.

Nella lotta maschile ha vinto il fuoriclasse Basco Egea Caceres Aritz in 3h02’55” argento per il Valenciano Spagna Martinez Perez Antonio 3h06’25” e terzo un altro atleta della provincia Valenciana Adell Albalat Cristobal 3h07’29”. Per la Valetudo skyrunning Italia Racer fantastica gara di Szabolcs Istvan Gyorgy giunto al traguardo in sesta posizione. Da segnalare per l’Italia il settimo posto di Cappelletti Daniele e il 15° posto di Rinaldi Stefano.

http://clasificaciones.kirolprobak.com/2017/gorbeia/

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti