Campionati Italiani FISKY di Ultraskymarathon a Oulx (TO): i 50 km incoronano Fabio Bazzana e Silvia Serafini

Di GIORGIO PESENTI ,

Partenza-Ultra-Trail-di-Oulx-2012-By-Valetudo-skyrunning-Italia.jpg
Partenza-Ultra-Trail-di-Oulx-2012-By-Valetudo-skyrunning-Italia.jpg

Di Giorgio Pesenti

Oulx (TO) 23/09/2012. Quest’anno la Federazione Italiana di Skyrunning con il patrocinio dello CSEN ha voluto onorare questa specialità del trail running sulla lunga distanza con l’assegnazione del primi titoli tricolori FISKY. I titoli in palio ieri a Oulx in alta Val Susa in provincia di Torino, sul trail di 50 km, riguardavano la classifica generale femminile e maschile, inoltre per società, che schieravano almeno tre corridori maschi e una femmina.

Il percorso della gara di 50 km è stato ricavato nel Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand sul sentiero dei Franchi; i trailers per arrivare al GPM del Colletto del Vin Vert a quota 2700 metri hanno dovuto persino dotarsi di una lampada frontale per superare la famosa galleria buia dei Saraceni lunga 800 metri. Transitati dal tetto della gara, i corridori hanno affrontato le difficoltà delle ascese al Col Basset, lo Jaffrau e il fort del Foens, ultimo sforzo lo strappo del Puy.

Per i Trailers delle medie distanze era in programma un trail di 23 km, che ha condiviso con la 50 km la prima parte del percorso nel parco del Gran Bosco di Salbertrand. Per i 150 trailers a caccia del titolo tricolore sulla 50 km la competizione è iniziata alle ore 8, mentre per il trail di 23 km e le due non competitive le fatiche dei 350 alla partenza sono iniziate alle ore 09.30.

Questo il commento del protagonista e vincitore della gara Fabio Bazzana: «Era la prima volta che prendevo parte al Trail Oulx. Io e Paolo Bert abbiamo fatto subito il vuoto, in vetta alla montagna intorno al km 30 ero da solo, poi in discesa Bert mi ha raggiunto. Ricominciata la salita, al km 35 circa, me ne sono andato un'altra volta, ho premuto sull'acceleratore e ho proseguito a tutta fino all'arrivo, gli ultimi 15 km li ho fatti tutti senza voltarmi. E’ la prima vittoria dell'anno, dopo tanti piazzamenti, sono felicissimo, questo successo vale doppio perché contemporaneamente si fregia della medaglia d'oro di campione Italiano di ultraskymarathon. Mi dispiace che la Valetudo non abbia vinto il titolo italiano a squadre, siamo arrivati secondi, ma va bene anche così!».

Fabio Bazzana, in forza alla Valetudo Skyrunning Italia, con il tempo di 4h40’18”, ha coronato il suo sogno di indossare quest’anno la maglia tricolore della FISKY sulla lunga distanza. Già nel mese di luglio Bazzana con il compagno di società Berlinghieri avevano già accarezzato la maglia tricolore del campionato di skyrace team, persa per soli 9 secondi. Seconda piazza a Oulx per il campione Piemontese di skyrunning, Paolo Bert del team Nuovi Traguardi; Bert ha tagliato il traguardo con in braccio i suoi due bimbi con il tempo di 4h52’14”, 3° del team Cuore da Sportivo Daniele Fornoni in 4h53’49”, 4° il bravissimo Valetudo Ruzza Stefano in 4h56’01” autore di una gara superlativa, 5° Sergio Vallosio del team Salomon Carnifast in 4h56’28”, 6° Marco Zarantonello team Salomon Carnifast in 5h02’30”, 7° Nico Valsesia team Viallateatrail in 5h08’45”, 8° Filippo Canetta team Salomon Carnifast in 5h11’50”, 9° Claudio Garnier della Valetudo in 5h13’39”, con problemi di crampi e 10° Alberto Commod in 5h14’24” dell'Atletica Zerbion.

Il trail rosa è stato un monologo di Silvia Serafini, l’atleta della Salomon Carnifast ha comandato con autorità la corsa dal primo all’ultimo metro e con il tempo di 5h15’51” ha vinto trail e scudetto tricolore piazzandosi 12^ in classifica generale assoluta. 2^ Bonnet Daniela in 5h50’46” team S.M. Torre Pellice, a 10” secondi dall’argento 3^ la campionessa iridata di ultra trail della Valetudo Rosa Mora Cecilia, 4^ Bellotto Cecilia società i Run For Find The Cure, 5^ della Runners Bergamo Borzani Lisa in 6h47’29”.

Nel trail di 23 km assolo di Lantermino Danilo del Val Varaita-team Lafuma in 1h59’19”, 2° Pelissero Luca del Tiger Sport Running team in 2h04’49”, 3° Bedino G.Franco ATL. Vercelli 78 in 2h08’59”, 52° Pesenti Giorgio 2 h43’59”, 9° nella categoria over 50.

La gara femminile è stata vinta da Cristina Dosio del Giò 22 Rivera in 2h12’34”, 2^ l’aquila Valetudo skyrunning rosa Miravalle Raffaella in 2h17’02”, 3^ Pogliano Danda team Salomon Carnifast in 2h30'10”.

Di ottima fattura questo ultra-trail, percorso favoloso! Bravi tutti i volontari dislocati sul percorso coordinati alla perfezione dallo staff “trailers di Oulx”.

Chi è Fabio Bazzana?

Fabio Bazzana ha 25 anni è nato ad Alzano Lombardo Bergamo e vive con i genitori a Cene, lavora nell’attività storica della sua famiglia, fà il venditore ambulante di formaggio e salumi. Un’adolescenza condita con molte discipline sportive, a sei anni inizia con il calcio, ma già a otto anni mette gli sci di discesa ai piedi e con la società G.A.V. gareggia fino all’età di 14 anni, poi scoppia il suo grande amore per la bicicletta da corsa e dai 14 ai 18 anni corre nelle categorie allievi e Juniores per la San Marco Vertova. Dai 18 ai 20 ( categoria under 23 ) prosegue nelle corse in bici su strada nell' U.C. Bergamasca. Poi la montagna lo richiama a sé e dal 2009 con l'IZ Skyracing inizia a correre gare di skyrunning, qundi una pausa di due anni per competere nelle gare di scialpinismo con alcune ascese come alpinista sul Cervino, sul Rosa e tante altre; e poi alcune sporadiche puntate nelle gare trail. Nel 2012 la svolta e con la Valetudo skyrunning inizia a scalare le varie classifiche dello skyrunning, a luglio il titolo di vice campione Italiano di skyrace team, a inizio settembre il grande botto con il podio a fianco di Burgada e Zinca nella Becca di Nona e oggi 23 settembre il boato tricolore a Oulx, vittoria e titolo di ultraskymarathon!

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti