Campionati italiani allievi e cadetti di corsa in montagna: a Concesio successi di Ropelato, Hofer, Romano e Demetz, e del Piemonte

Di GIANCARLO COSTA ,

Il podio della cambinata Cadetti vinta dal Piemonte (foto Vaninetti organizzazione)
Il podio della cambinata Cadetti vinta dal Piemonte (foto Vaninetti organizzazione)

Giovani in primo piano a Concesio (Brescia) per i Campionati italiani allievi e cadetti di corsa in montagna. La gara under 18 (lunghezza di 4,4 km con un dislivello di 180 metri) vede ancora il dominio di Francesco Ropelato (Us Quercia Trentingrana), come nella rassegna tricolore di cross a Campi Bisenzio e come in quella cadetti della scorsa stagione. Secondo titolo nazionale dell’anno per il trentino classe 2005, che arriva con dodici secondi di margine sul più vicino degli inseguitori, il bresciano Loris Cittadini (Atl. Rodengo Saiano Mico), su un percorso duro e nervoso. Al terzo posto un altro lombardo, Nicola Morosini (Us Rogno), davanti agli atleti che lo avevano preceduto nella rassegna regionale, Marcello Scarinzi (Pol. Albosaggia) e Stefano Benzoni (Pool. Atl. Alta Val Seriana). Poi al traguardo sesto Nicolò Lora Moretto (Gsa Valsesia) che supera l’altro piemontese Francesco Mazza (Atl. Saluzzo). Nella classifica per società, dopo la prima prova, i trevigiani della Vittorio Atletica hanno un punto in più della Quercia Trentingrana, terzo il Gs Csi Morbegno.

Anche tra le allieve (3,3 km e 150 metri di dislivello) vince di nuovo la campionessa italiana di campestre: Anna Hofer (Sportclub Merano), già tricolore cadette di corsa in montagna, fin dalle prime battute comanda la gara, impostando un ritmo che nessuna delle avversarie riesce a reggere. E quello festeggiato a braccia alzate sul traguardo di Concesio è il suo secondo tricolore del 2021. In rimonta si guadagna il secondo posto la compagna di squadra Lisa Leuprecht, che già era arrivata molto vicina in occasione della Cinque Mulini di fine marzo. Terza piazza per la piemontese Noemi Bogiatto (Atl. Saluzzo), che per gran parte della gara era stata la prima inseguitrice della battistrada, poi Lucia Arnoldo (Atl. Dolomiti Belluno), l’altra cuneese Matilde Bagnus (Pod. Valle Varaita) e Alessia Pellegrini (Atl. Valle Brembana), mentre in settima posizione completa il terzetto meranese Emily Vucemillo.
Il risultato di quest’ultima, insieme a quelli delle prime due classificate, garantisce allo Sportclub Merano una netta supremazia nella prima prova dei Societari, nei confronti di Atl. Dolomiti Belluno e Pol. Albosaggia, mentre la seconda è in programma a Lanzada con le staffette del 5 giugno.
Nella sfida dei cadetti, sullo stesso percorso delle allieve, esulta il cuneese Alessio Romano (Atl. Roata Chiusani) in maglia Piemonte con dieci secondi di vantaggio. Da sottolineare il secondo posto di un cadetto della Sicilia: nel finale Vittore Simone Borromini (Bike Caltavuturo) si lascia dietro Marco Stupiggia (Novatletica Città di Schio) in gara per il Veneto. Poi quarto il lombardo Luca Curioni (Gp Valchiavenna) e quinto ancora un veneto, Simone Vallortigara (Csi Atl. Provincia di Venezia). La classifica per regioni premia la rappresentativa del Piemonte che prevale sul Veneto, secondo con lo stesso punteggio, e sulla Lombardia. Tra i club si impone l’As Premana, poi nell’ordine i novaresi della Cusiocup e alla Podistica Valle Varaita.
Nella gara più breve di giornata, dedicata alle under 16 (2,2 km e 90 metri di dislivello), si ripete lo stesso copione già visto nella categoria superiore al femminile: è doppietta Sportclub Merano, con Sofia Demetz che svetta sulla compagna di colori Emma Ghirardello Pichler. Entrambe le ragazze gareggiavano a titolo individuale. La prima a tagliare il traguardo con la casacca della propria regione è la trentina Licia Ferrari (Valchiese), grazie a uno spunto finale che mette in riga Giulia Gattino (Sisport/Piemonte) e Giulia Bernini (Atl. Futura/Toscana). Anche qui guida il Piemonte che riesce ad avere la meglio sul Trentino di sole due lunghezze, con il terzo posto della Lombardia, mentre il miglior club è senza sorprese lo Sportclub Merano, davanti a Valchiese e Podistica Valle Varaita. Nella combinata trionfa quindi il Piemonte, seconda la Lombardia e terzo il Trentino.

Fonte Fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti