Campionati Europei di Cross a Chia: oro, argento e due bronzi per la giovane Italia

Di GIANCARLO COSTA ,

L'Italia Under23 Campione Europea di Cross (foto fidal)
L'Italia Under23 Campione Europea di Cross (foto fidal)

Si sono disputati oggi in Sardegna a Chia i Campionati Europei di Corsa Campestre. Buoni risultati per l’Italia giovanile, un po’ meno per le categorie Senior.

E’ di Yeman Crippa la prestazione di maggior rilievo, visto che sale per la terza volta in tre anni sul podio dei Campionati Europei. Il ventenne azzurro delle Fiamme Oro, dopo due titoli europei juniores, esordisce con un bronzo individuale degli under 23, trascinando all'oro la squadra maschile. Con lui i gemelli Samuele (9°, 23:15) e Lorenzo Dini (12°, 23:18), Said Ettaqy (11°, 23:16), Yassin Bouih (31°, 23:53) e Italo Quazzola (41°, 24:13), basta vedere che in un minuto ci soo 30 corridori per rendersi conto counque del livello della gara. Gara combattuta soprattutto nell'ultima tornata dove Crippa rimedia anche una caduta senza, però, mollare il gruppo di testa. Finisce con la volata vincente del belga di origine keniana Isaac Kimeli (22:48) , 2° lo spagnolo Carlos Mayo (22:53) e 3° Yeman Crippa in 22:54. Ma le soddisfazioni per la giovine Italiadiretta dal Campione Olimpico di maratona Stefano Baldini non finiscono qui, visto che altre due medaglie arrivano a casa Italia, con l'argento junior di Yohanes Chiappinelli e il bronzo a squadre delle azzurre under 23.

Se a livello giovanile sembra che il mezzofondo azzurro abbia il vento in poppa, ed erano assenti per infortunio campioncini come Pietro Riva e Marta Zenoni, non si può dire la stessa cosa a livello senior.
Nelle categorie Senior domina la Turchia. Sugli 8km della gara femminile, Yasemin Can, oro europeo in carica di 5000 e 10000 metri in pista, domina la prova in 24:46 sulla connazionale Meryem Akda (argento in 24:56) e sulla norvegese Karoline Bjerkeli Grovdal (bronzo in 25:26). Anche il titolo a squadre è delle turche (35 punti) che si lasciano alle spalle Gran Bretagna (51) e Romania (79). Decimo posto per l'Italia con 162 punti, la migliore delle azzurre è la piemontese Valeria Roffino (22a, 26:36) seguita dalla triatleta Sara Dossena (45a, 27:13), Francesca Bertoni (47a, 27:20), Federica Dal Ri (48a, 27:21), Sara Brogiato (53a, 27:33) e Silvia La Barbera (58a, 27:50).
Doppietta assoluta della Turchia anche sui 10km degli uomini con Aras Kaya che in 27:39 supera il compagno di squadra, Polat Kemboi Arikan, argento in 27:42, bronzo al britannico Callum Hawkins in 27:49 che, sostenuto dai connazionali Andrew Butchart (4°, 28:01) e Andy Vernon (5°, 28:11), conduce la Gran Bretagna all'oro a squadre (28 punti) su Spagna (32) e Turchia (38). Italia quinta con 82 punti, con il miglior piazzamento ad opera di Marouan Razine, nono in 28:27, quindi Marco Salami (15°, 28:48), Stefano La Rosa (20°, 29:01), Giuseppe Gerratana (38°, 29:43) e Yassine Rachik (41°, 29:51).

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti