Calabrosa Trail: Silvia Franzini e Marco Maini i camosci sulla Maddalena

Di GIORGIO PESENTI ,

Angelo Busi (foto Valetudo Skyrunning Italia)
Angelo Busi (foto Valetudo Skyrunning Italia)

Domenica 1 febbraio con partenza ed arrivo presso il museo “Mille Miglia” si è corso il trail competitivo Calabrosa trail sulla distanza di 13 km; la gara bresciana presentava una location molto famosa infatti i gonfiabili della partenza e arrivo erano posizionati all’interno del museo storico della mille miglia. Il meteo di primo mattino aveva una temperatura sotto lo zero ma poi con l’arrivo del sole l’atmosfera si è surriscaldata.

Il trail competitivo ha visto schierarsi al nastro di partenza 140 corridori, mentre per il trail non competitivo più breve i camminatori sono stati 130. La partenza è avvenuta alle ore 9,30 e dopo 38 minuti il vincitore Maini Marco ha timbrato il primo cartellino al gpm della Maddalena, ad una manciata di secondi c'era Franco Bani a tentare di non perdere il contatto dal veloce battistrada; in discesa non varia nulla e Marco Maini team Libertas Valsabbia sigla la vittoria in 1h07’08”, secondo Franco Bani 1h07’28” team New Athletics Sulzano, terzo Mensi Alberto Libertas Vallesabbia 1h09’28”. Quarto la new aquila Valetudo Busi Angelo, l’atleta di Mapello ha fatto una salita con il freno a mano tirato, è arrivato sul gpm in nona posizione ma in discesa ha saputo tirar fuori gli artigli e ha recuperato posizioni fino alla soglia del podio, in 1h10’56”, settima posizione per l’emergente aquila Persico Vincenzo e 54° Binaghi Andrea.

Nel trail rosa dominio per Franzini Silvia in 1h32’01” Corritime, seconda un’altra Franzini Nadia 1h33’36” società ATL. Paratico, 3^ Agnelli Olga 1h34’02”

Per classifiche: http://uisptrail.blogspot.it/p/classifiche.html

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti